Supercoppa Europea, al Bayern Monaco la Coppa

25/09/2020

00:46

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Finisce come da pronostico la sfida di Budapest, luogo che assegna questa Supercoppa Europea 2020. Un Bayern devastante, con un Siviglia che ha sempre tenuto testa ai bavaresi praticamente fino al primo tempo supplementare.

STATISTICHE

Non una prima volta per le due squadre, già avversarie ai quarti di finale della Champions League 2017/2018. Un doppio incontro che vide i bavaresi vincenti per 2 a 1 nello scontro di andata ed uno 0 a 0 nel match di ritorno.

Il Bayern Monaco conquista il pass per questa gara grazie alla vittoria dell’ultima edizione della Champions League e ad un’incredibile striscia di vittorie, 11 in totale (praticamente tutte). Siviglia, invece, vittorioso nelle ultime quattro partite disputate in Europa League, inclusa la finale di Colonia contro l’Inter.

La Supercoppa Europea è stata già conquistata dai due club: rispettivamente nel 2006 (Siviglia) e nel 2013 (Bayern Monaco).

IL COMMENTO

Ad accogliere le due squadre, finalmente diremmo, i 20 mila spettatori della Puskas Arena. Il Siviglia approccia alla gara con la stessa carica agonista che l’ha condotta alla vittoria della sua sesta Europa League (record). C’è poi il debutto, o meglio il ritorno, di Ivan Rakitic che aumenta notevolmente il tasso di qualità del centrocampo. Il croato risulta essere subito decisivo contribuendo a creare l’azione che porterà momentaneamente in vantaggio gli andalusi grazie al rigore segnato da Lucas Ocampos al 12′.

Da lì la reazione del Bayern che, nonostante sia orfano di quel fenomeno che risponde al nome di Thiago Alcantara, inizia ad aumentare la pressione in area di rigore avversaria con le occasioni da gol con protagonisti Thomas Mueller (22′), Benjam Pavard (26′) e Robert Lewandowski (30′). Sarà proprio quest’ultimo a propiziare il gol del pareggio al 34′ con una sponda per la rete di Leon Goretzka.

La ripresa vede i bavaresi vicini al raddoppio in più occasioni con i soliti Mueller e Lewandoski, ma il Siviglia si conferma squadra tenace e resiliente. Al 87′ tenta il colpaccio con Youssef En Nesyri, che aggancia splendidamente in area di rigore mirando all’angolino basso di sinistra, ma Manuel Neuer non si fa sorprendere e legge bene la traiettoria.

Il match passa così ai supplementari ed è ancora En Nesyri a rendersi pericoloso al 92′ con un tiro che si infrange prima sulle mani del portiere e poi sul palo. Al 99′ l’episodio che cambia la partita: Lucas Hernandez lascia il posto a Javi Martinez che, 5 minuti più tardi, segna di testa per il 2 – 1 decisivo.

Per il Bayern Monaco si tratta della seconda Supercoppa Europea in attesa di disputare il torneo che assegnerà il Mondiale per Club, trofeo che sembra avere già uno spazio riservato nella bacheca dei bavaresi.