Connect with us

Calciomercato

Svuota l’armadietto e lascia la Pinetina: se ne va a gennaio | Addio Inter ma… resta in Serie A

Published

on

Beppe Marotta

Marotta è ormai deciso: il calciatore è fuori dal progetto e lascerà la Pinetina alla fine della stagione. Ecco di chi si tratta.

L’Inter che stiamo osservando in questa prima parte del campionato sembra in certi momenti una squadra quasi invincibile, giunta alla sua piena maturazione tecnico-tattica. I meriti vanno in primo luogo dati a Simone Inzaghi che, arrivato al suo terzo anno alla guida dei nerazzurri, è riuscito a plasmare un gruppo che sembra non avere più limiti.

Sicuramente la storica finale di Champions League dello scorso anno, poi perso contro il Manchester City, ha fornito ad allenatore e giocatori una grande dose di autostima. Oggi l’Inter è infatti una squadra che sa di essere tra le migliori al mondo e vince le sue partite in primo luogo stabilendo un dominio mentale in campo sugli avversari.

Certo, non sono mancati i passi falsi, e forse è ancora presto per affermare che saranno davvero i nerazzurri a vincere il titolo,  perchè si tratta in fondo della stessa squadra che lo scorso anno è riuscita a perdere ben dieci partite di campionato.

Al contempo, è innegabile come, grazie anche un modulo che ormai fornisce tantissime certezze ai calciatori, il club quest’anno abbia fatto uno step in più, merito però anche di un mercato molto oculato, che è riuscito a migliorare la rose in dei ruoli chiave, fornendo diverse alternative ai titolari.

L’Inter di quest’anno è arrivata alla piena maturazione tecnico-tattica

Basti solo pensare a quanto stanno già incidendo giocatori come Frattesi e Carlos Augusto quando entrano in campo. O all’impatto devastante che Marcus Thuram sta avendo in Serie A in un ruolo, quello di prima punta, in cui non aveva mai giocato in carriera. E forse questa è la caratteristica dell’Inter che più salta agli occhi quest’anno.

Qualunque nuovo giocatore entra in squadra, riesce ad inserirsi subito nell’ambiente, come se non avesse bisogno di un periodo di adattamento.

Stefano Sensi

Stefano Sensi (ANSA) – CalcioinPillole.com

Inter, Marotta ha deciso: il calciatore lascerà a Giugno

Ma d’altronde, la storia dello sport insegna che quando c’è un gruppo affiatato e coeso, è molto più facile per i nuovi acquisti riuscire subito ad integrarsi e a far emergere il proprio talento. C’è purtroppo un solo calciatore che a causa della sua fragilità fisica, non è riuscito a riscattarsi.

Stiamo parlando di Stefano Sensi che dopo l’ottima esperienza al Monza, era rimasto quest’anno al servizio di Inzaghi nella speranza di ritornare quel centrocampista devastante che abbiamo ammirato con Conte. Ancora una volta gli infortuni fisici lo hanno frenato, e la dirigenza ha smesso di puntare su di lui. Questi infatti sono i suoi ultimi mesi in nerazzurro. Il suo contratto scade a Giugno e non verrà rinnovato.