Tottenham-Aston Villa, la pazza rimonta del 2007

Il Tottenham è entrato in una crisi che non sembra avere termine e contro l'Aston Villa è chiamata a un riscatto obbligato.

03/10/2021

09:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

Il Tottenham era partito nel migliore dei modi quest’anno ma ora è entrato in un vortice di sconfitte senza fine che rischia seriamente di minare l’ambiente. A White Hart Lane arriva così l’Aston Villa, squadra che con la prestigiosa vittoria a Old Trafford nell’ultimo turno ha superato in classifica gli Spurs. Sono stati tanti e spettacolari i confronti tra queste due squadre anche se il più spettacolare è probabilmente quello del 2007.

L’1 ottobre 2007 a Londra si disputò una partita pazzesca che venne sbloccata dai padroni di casa dopo venti minuti con il perfetto colpo di testa da calcio d’angolo di Dimitar Berbatov, ma per il Tottenham fu solo un fuoco di paglia. A ergersi a goleador di giornata fu il difensore Martin Laursen che prima raccolse una pessima uscita di Robinson e poco dopo deviò quasi involontariamente una conclusione di Knight per l’1-2. I londinesi erano in bambola e a fine primo tempo fu Gabriel Agbonlahor a incrociare il destro sul secondo palo aumentando il vantaggio dei Villans. Ci si aspettava una risposta degli Spurs, ma a segnare a inizio ripresa furono ancora i ragazzi venuti da Birmingham con una fiondata su punizione di Craig Gardner e quando tutto sembrava finito ecco la rimonta. Pascal Chimbonda ribadì in rete una conclusione respinta dal palo, Robbie Keane trasformò un calcio di rigore e al novantaseiesimo fu Younés Kaboul a sfruttare un rimpallo per piazzare il sinistro all’incrocio dei pali per il definitivo e pazzo 4-4.

LEGGI ANCHE: Conference League, Tottenham a valanga. Vincono Feyenoord e Basilea