Turchia-Italia, 1-2 primo tempo: Cristante e Raspadori ribaltano il gol di Under

La sfida amichevole tra Turchia ed Italia finisce 1-2 nel primo tempo: apre Under con complicità di Donnarumma, poi Cristante e Raspadori la ribaltano.

29/03/2022

21:33

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La partita delle sconfitte, quella tra Turchia ed Italia. Nessuna delle due parteciperà ai Mondiali di Qatar 2022 che si giocheranno a novembre e dopo essersi sfidate negli Europei si stanno affrontando questa sera al Konya Buyuksehir Belediye Stadium per un match amichevole che le due nazionali devono fare anche dopo la grandissima delusione della scorsa settimana.

Roberto Mancini opta per una rivoluzione di formazione almeno nel primo tempo di Turchia-Italia, dopo aver dato il via libera di lasciare il ritiro Azzurro ad alcuni calciatori. Parte con un tridente offensivo inedito: Scamacca al centro, Zaniolo e Raspadori ai lati. La punta del Sassuolo era in tribuna contro la Macedonia del Nord, così come il giallorosso. Un nuovo corso che il Commissario Tecnico vuole far ripartire, dopo averlo fatto già a seguito dell’eliminazione dell’Italia dalla Coppa del Mondo in Russia del 2018.

Turchia-Italia, la cronaca del primo tempo

Bastano quattro minuti per la Turchia per andare in vantaggio: Under dribbla in area Chiellini e poi calcia in area da posizione defilata sul primo palo. Male Donnarumma che si fa passare la palla sotto le gambe per un tiro non particolarmente impeccabile.

Stefan Kuntz perde per infortunio muscolare Kabak a causa di uno stiramento, ma la partita prosegue sul binario iniziale. L’Italia non riesce ad incidere sulle fasce, con Zaniolo che sulla destra prova spesso a rientrare per calciare ma senza successo. Gli Azzurri tengono maggiormente il pallone ma il gioco latita e le verticalizzazioni dai centrocampisti per le due ali sono imprecise, così come il perno centrale del reparto offensivo, Scamacca (pericoloso solo in un’occasione, con un colpo di tacco che si spegne sul lato della rete).

L’Italia prende fiducia verso la fine del primo tempo, negli ultimi dieci minuti: serve il gol di testa di Cristante (35′) per arrivare al pareggio, con il centrocampista che salta di testa su cross da calcio di punizione di Biraghi. Pochi minuti dopo arriva anche il sorpasso con Raspadori (39′), il quale sfrutta un recupero a centrocampo di Tonali su rilancio sbagliato del portiere, poi dopo un rapido controllo si sposta il pallone sul sinistro e calcia forte rasoterra facendo passare la palla sotto le gambe di Bayindir.

Al 45′ Donnarumma si riscatta su un grandissimo tiro di Calhanoglu dalla distanza, con un tuffo del portiere italiano che devia il pallone in calcio d’angolo.

Correlati

Uno degli svincolati più preziosi di questa sessione di calciomercato ha trovato finalmente la sua nuova squadra. Gareth Bale...

Uno degli svincolati più preziosi di questa sessione di calciomercato ha trovato...

09:30

26/06/2022

09:00

26/06/2022

Il mercato della Salernitana ruota attorno alle cessioni, e fra queste rientra certamente quella di Milan Djuric. Il bosniaco ha...

Il mercato della Salernitana ruota attorno alle cessioni, e fra queste rientra...

09:00

26/06/2022

Nazionali

08:30

26/06/2022

Una delle più classiche storie di Cenerentola legate al mondo del calcio si verifica il 26 giugno del 1992. In quel giorno la...

Una delle più classiche storie di Cenerentola legate al mondo del calcio si...

08:30

26/06/2022

08:30

25/06/2022

Il 25 giugno 1988 è il giorno in cui l’Olanda, con il trio delle meraviglie, Gullit, Van Basten e Rijkaard, vince il suo...

Il 25 giugno 1988 è il giorno in cui l’Olanda, con il trio delle meraviglie,...

08:30

25/06/2022