Udinese-Napoli 0-4: poker degli azzurri che volano al primo posto

Azzurri dominatori assoluti del match: pokerissimo all'Udinese e vetta della classifica conquistata a punteggio pieno.

20/09/2021

22:37

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Photo Andrea Bressanutti/LaPresse

4 vittorie su 4 e vetta della classifica in solitaria per il Napoli di Luciano Spalletti, autore di una partita sontuosa contro l’Udinese. I partenopei hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco, non permettendo ai friuliani di ripartire e creare azioni pericolose. I quattro gol arrivano dai piedi di Osimhen, Koulibaly e Lozano e dalla testa di Rrhamani, ma tutti gli azzurri hanno contribuito ad una vittoria fondamentale che li lancia in vetta alla classifica a 12 punti, due in più del Milan e dell’Inter e ben 10 in più della Juventus penultima.

Primo tempo

Le due squadre partono subito forte. La partita è molto veloce e ci sono recuperi di palla da una parte e dall’altra. Dopo un’inziale pressing costante dell’Udinese, dopo dieci minuti esce fuori il Napoli che ha la sua prima palla gol con Insigne: rientro dalla sinstra e destro a giro, ma Silvestri respinge. Al 17′ Ospina rischia di fare un pasticcio; ritarda l’invio e Deulofeu prova ad approfittarne non riuscendoci. La sfera del gioco rimane nelle mani dei partenopei che al minuto 25 trovano il gol del vantaggio. Mario Rui trova Insigne lanciato verso la porta, il portiere bianconero esce ma il giocatore partenopeo lo scavalca con un pallonetto e insacca in rete. Il Var convalida l’1-0 e la rete viene assegnata ad Osimhen, che si era avventato sul pallone ancor prima che entrasse. Il Napoli gioca bene e al 31′ Fabian Ruiz va vicino al raddoppio con il sinistro dai 25 metri che, però, si stampa sul palo. Il 2-0 arriva alcuni minuti dopo: schema perfetto su calcio di punizione battuta da Insigne e finalizzata da Rrahmani di testa. Gli azzurri gestiscono il doppio vantaggio fino al 45′ e vanno al riposo dopo aver giocato un ottimo primo tempo.

Secondo tempo

Nella ripresa è sempre il Napoli ad avere in mano il pallino del gioco. Al minuto 53 decide di chiudere quasi definitivamente la partita con un destro violento da dentro l’area di rigore, dopo un calcio d’angolo, di Koulibaly. É un Napoli da sogno, l’Udinese sembra aver subito il colpo del ko. I partenopei, nonostante l’ampio vantaggio, continuano a proporre bel gioco e occasioni da gol, come quella al minuto 61 con Anguissa, il cui colpo di testa viene respinto da Silvestri. Al 68′ Osimhen prova a fare doppietta, ma il suo sinistro da posizione defilata esce di poco fuori dalla porta di Silvestri. A cinque minuti dal termine c’è gioia anche per Lozano, che dopo uno scambio con Mario Rui, controlla il pallone e segna con un tiro a giro. Poker dei partenopei che meritano la vittoria e la vetta della classifica.

Correlati

09:00

17/10/2021

Le parole di Castillejo a Sky Sport, nel post Milan-Hellas Verona: “Le mie lacrime sono il cumulo di molte cose, a livello...

Le parole di Castillejo a Sky Sport, nel post Milan-Hellas Verona: “Le mie...

09:00

17/10/2021

08:30

17/10/2021

17 ottobre 1977, la data di nascita di André Villas-Boas, che oggi compie 44 anni. L’allenatore portoghese è reduce...

17 ottobre 1977, la data di nascita di André Villas-Boas, che oggi compie 44 anni....

08:30

17/10/2021

Serie A

09:00

17/10/2021

Le parole di Castillejo a Sky Sport, nel post Milan-Hellas Verona: “Le mie lacrime sono il cumulo di molte cose, a livello...

Le parole di Castillejo a Sky Sport, nel post Milan-Hellas Verona: “Le mie...

09:00

17/10/2021

23:34

16/10/2021

Le parole di Igor Tudor a Dazn, nel post Milan-Verona: “Non vogliamo più un vantaggio di 2 a 0. Abbiamo fatto un buon...

Le parole di Igor Tudor a Dazn, nel post Milan-Verona: “Non vogliamo più un...

23:34

16/10/2021