Connect with us

Serie A

Va bene, a gennaio te ne vai: Giuntoli accetta la richiesta di cessione | Ciao ciao Juventus

Published

on

Il mercato di gennaio della Juventus si preannuncia molto movimentato, fra chi entra e chi sarà costretto a uscire.

In casa Juventus si sono passate delle buone vacanze. Il secondo posto in campionato è soddisfacente e anzi forse qualcosa in più rispetto alle aspettative. Tre punti in più rispetto alla 17esima giornata dello scorso campionato e -4 dall’Inter capolista.

Massimiliano Allegri ha però posto l’obiettivo stagionale, ossia il ritorno in Champions League dopo l’anno di squalifica. E dunque la squadra dovrà arrivare nelle prime quattro posizioni della classifica finale.

In questa ottica i 10 punti di vantaggio sul quinto posto, attualmente occupato dalla Fiorentina, sono da sottolineare e da tenersi stretti per i calciatori. Anche se all’interno dello spogliatoio c’è chi non si nasconde e pensa ancora allo Scudetto.

Molto dipenderà dalle mosse di mercato a gennaio della società, che dovrà intervenire per forza di cose dopo quello che è successo a centrocampo. Sia Paul Pogba che Nicolò Fagioli sono stati squalificati quando il mercato estivo era già chiuso e dunque la coperta in mediana è corta. Cristiano Giuntoli è chiamato quindi a degli interventi mirati.

I nomi in entrata del mercato della Juve

Il reparto più attenzionato, come detto, è quello di centrocampo. Allegri ha indicato in Pierre Emil Hojbjerg il rinforzo ideale, capace di dare quel dinamismo e quella corsa perfette per il modo di intendere calcio del livornese – senza dimenticare però la qualità e qualche gol.

In alternativa ci sono sempre le ipotesi legate a Rodrigo De Paul – anche se l’Atletico Madrid lo ha blindato attraverso le parole di Diego Pablo Simeone – e Lazar Samardzic, sul quale è forte l’interesse del Napoli.

Entrate sì, ma anche uscite. Nonostante i pochi ricambi, c’è chi reclama più spazio e a gennaio può essere il momento della separazione.

Nicolussi Caviglia può finire in prestito altrove – OneFootball

Juventus, Nicolussi Caviglia ai saluti?

Nonostante le titolarità contro Inter e Monza accompagnate da buone prestazioni – incluso l’ingresso contro il Frosinone -, per Hans Nicolussi Caviglia gennaio può essere il momento di un nuovo addio.

Sul giovane centrocampista ci sono sempre diverse squadre come l’Udinese, ma anche la Salernitana. In granata ha trascorso da gennaio a giugno del 2023 e per il classe 2000 l’Arechi può essere di nuovo casa.