Verso Euro 2020: la Polonia possibile sorpresa della competizione

03/06/2021

17:00

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(FOTO LUKASZ GROCHALA/CYFRASPORT / NEWSPIX.PL --- Newspix.pl)

La Polonia prova a ripartire dall’ultimo Europeo disputato. Quello in terra di Francia del 2016, quando i polacchi ottennero il loro miglior risultato nella storia di questa competizione, arrendendosi solo ai calci di rigore nei quarti di finale al Portogallo poi campione.

Il cammino verso Euro 2020

La Polonia ha letteralmente dominato il proprio girone di qualificazione ad Euro 2020. I polacchi hanno chiuso al primo posto nel Gruppo G con 25 punti, davanti ad Austria e Macedonia del Nord distanziate rispettivamente di sei e undici punti. Un dominio assoluto dunque sugellato dalle 6 reti del solito Robert Lewandowski sulle 18 totali realizzate dalla squadra.

La storia recente e il Palmarés

I polacchi si presentano a Euro 2020 con l’ambizione di migliorare i quarti di finale raggiunti nella scorsa edizione. L’obiettivo non sarà semplice da raggiungere, vista la concorrenza agguerrita delle altre nazionali. La Polonia a livello calcistico sta sicuramente vivendo uno dei periodi migliori della propria storia. La nazionale capace di due terzi posti ai Mondiali del 1974 e del 1982, per il resto non è mai riuscita a brillare. Basti pensare che dalle parti di Varsavia e Cracovia dal 1990 in poi, la rappresentativa polacca ha fallito l’accesso tra Mondiali ed Europei a ben 9 manifestazioni su 15 e nelle sei volte in cui si è qualificata, in ben cinque occasioni è stata eliminata ai gironi. Per questo motivo il lavoro del tecnico portoghese Paulo Sousa dovrà essere importante oltre che dal punto di vista prettamente tattico, anche da quello motivazionale e per ciò che concerne l’autostima di una nazionale che spesso si è espressa al di sotto delle proprie potenzialità.

I calciatori

Tra i convocati di Paulo Sousa, figurano ben 7 giocatori provenienti dalla nostra Serie A. Si tratta di Skorupski del Bologna, Szczesny della Juventus, Bereszynski della Sampdoria, Dawidowicz del Verona, Glik del Benevento, Linetty del Torino e Zielinski del Napoli. Oltre al centrocampista degli azzurri, l’elemento di maggior classe resta sempre e comunque Robert Lewandowski. Il centravanti che nel corso della stagione con la maglia del Bayern Monaco ha polverizzato tutti i record di gol nella storia della Bundesliga. Attaccante totale, recordman di presenze e di gol con la maglia della Polonia, dalle sue reti e dalle sue giocate passeranno buona parte delle eventuali fortune dei Biało-czerwoni (biancorossi). Saranno da valutare anche le condizioni di Arkadiusz Milik, un altro giocatore che potrebbe dare un contributo fondamentale alla causa.

Il girone della Polonia a Euro 2020

La Polonia è inserita nel Gruppo E insieme a Spagna, Svezia e Slovacchia. L’esordio della nazionale allenata da Paulo Sousa è previsto per il 14 giugno a San Pietroburgo contro la Slovacchia. Seguiranno poi le sfide del 19 giugno a Siviglia contro la Spagna e del 23 giugno ancora a San Pietroburgo contro la Svezia. Considerano gli spagnoli i favoriti numero uno per la qualificazione agli ottavi, la Polonia potrebbe puntare al secondo posto davanti agli svedesi e agli slovacchi.

Nazionali

18:29

01/02/2023

L’Italia Under 21 attende di conoscere il proprio destino. Nella giornata di domani (giovedì 2 febbraio) a Nyon si terrà...

L’Italia Under 21 attende di conoscere il proprio destino. Nella giornata di...

18:29

01/02/2023

14:00

01/02/2023

La decisione era nell’aria già al termine dei mondiali di Qatar, ma ora si è definitivamente concretizzata: Carlos...

La decisione era nell’aria già al termine dei mondiali di Qatar, ma ora si è...

14:00

01/02/2023