Connect with us

News Calcio

Vi ricordate di lui? Torna in Serie A: Kostas Manolas | Colpaccio a parametro zero

Published

on

Manolas

Nostalgia canaglia: l’ex difensore della Roma pronto a tornare in Italia in questa sessione di mercato. Un colpaccio a parametro zero.

Spalletti lo dipinse come il giocatore meno propenso al sacrificio, in termini di paura di giocare con qualsiasi acciacco, anche il più piccolo. Altro che Chris Smalling per Mourinho. Difetuccio a parte, il greco è un signor difensore centrale, tra i più veloci del suo ruolo, abile a giocare d’anticipo e nei colpi di testa. All’occorrenza autore di gol tanto pesanti quanto storici.

La Roma lo prese nel 2014 dall’Olympiacos, blindandolo subito con quinquennale. Ai tempi non aveva problema di settlement agreement e altri accordi vari con l’UEFA. Tant’è. Il nazionale greco non impiega molto a diventare titolare inamovibile dell’undici giallorosso allenato all’epoca da Rudi Garcia. Chiude la stagione con 41 presenze che valgono più di mille parole.

I gol arrivano nell’annata susseguente, il primo con il Carpi, ne segnerà un altro, aumentando anche le presenze, addirittura quarantacinque. Nella terza stagione alla Roma si toglie lo sfizio di segnare all’Inter, nella quarta stagione trova il gol in Champions League. Il rinnovo è praticamente automatico, fino al 2022.

Indimenticabile la sua rete del 10 aprile 2018. Suo il gol decisivo nei quarti di Champions League, con Di Francesco in panchina: la Roma ribalta 3-0 il Barcelona e approda in semi per la prima volta dal 1984.

Fine dell’esperienza con la Roma. Ma ancora in Italia

Non resta alla Roma per tutta la durata del contratto: i 36 milioni di euro del Napoli sono una cifra troppo alta per non accettarli.
Alle falde del Vesuvio arriva il suo primo e unico trofeo in Italia: la Coppa Italia vinta dal Napoli contro la Juventus. Gioca in azzurro per un altro anno e mezzo, senza brillare, non è quello di Roma.

Torna all’Olympiakos e poi a titolo definitivo allo Sharjah, club degli Emirati Arabi Uniti. Ora potrebbe tornare in Italia, alla tenera età di 32 anni.

Manolas ai tempi del Napoli – Calcioinpillole.com

Il casting

Kostas Manolas, infatti, fa parte del casting di Walter Sabatini, deciso a piazzare un grande colpo per la difesa della Salernitana, a caccia di una salvezza che a oggi è una chimera. Per questo Sabatini ha bisogno di certezze.

Non sarà quello di Roma, ma Manolas è un colpaccio a parametro zero. E con Jerome Boateng potrebbe essere una coppia assurda. Il greco ha preso tempo, l’ex nazionale tedesco è invece in procinto di firmare. Ma non può passare molto tempo, Pippo Inzaghi ha un urgente bisogno di rinforzi.