West Bromwich Albion, ban a vita per un tifoso razzista

Il West Bromwich Albion ha bannato a vita dallo stadio un tifoso di 50 anni reo di aver insultato sui social il calciatore Sawyers.

10/09/2021

09:00

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo: Graham Wilson, via Imago Images)

Linea dura dei club inglesi contro il razzismo, negli stadi e ‘per mezzo’ social. Dopo le tante iniziative già anticipate in questi mesi, continuano ad arrivare decisioni ferree nei confronti degli intolleranti. L’ultima è stata presa dal West Bromwich Albion che ha bannato a vita dallo stadio, e dalle attività coinvolgenti il club, un tifoso di 50 anni che aveva inviato un messaggio d’insulti al giocatore Romaine Sawyers sui social. La vicenda risale a gennaio 2021, nei giorni successivi alla sconfitta per 0-5 contro il Manchester City. 

.


Il comunicato del club

“Il West Bromwich Albion ha una storia orgogliosa e combatte tutte le forme di discriminazione. Il nostro messaggio ai tifosi è chiaro: il razzismo è totalmente inaccettabile e non sarà tollerato dal club. Continueremo a lavorare con la polizia delle West Midlands per garantire che tutti i casi di razzismo, sia a The Hawthorns che online, vengano segnalati. Chiunque venga ritenuto colpevole di un simile reato sarà bandito dal club a vita”.

Premier League

La Premier League prova a correre ai ripari dopo l’acquisto del Newcastle da parte del Fondo per gli investimenti pubblici...

La Premier League prova a correre ai ripari dopo l’acquisto del Newcastle da...

13:24

19/10/2021

Fresco di acquisizione Saudita il Newcastle è tornato in campo in Premier League, uscendo sconfitto (3-2) dalla sfida in casa...

Fresco di acquisizione Saudita il Newcastle è tornato in campo in Premier League,...

11:15

19/10/2021