Atalanta-Inter, Handanovic protagonista ma serve un centrocampista

La squadra di mister Inzaghi è riuscita a condurre il gioco ma era ancora provata dai 120 minuti giocati in Supercoppa. Handanovic indiscusso protagonista ma a centrocampo serve qualcuno per far rifiatare i tre titolarissimi di mister Inzaghi.

17/01/2022

10:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

È finita con un insolito 0-0 la partita fra Atalanta e Inter in scena ieri al Gewiss Stadium di Bergamo. Un risultato abbastanza insolito per due squadre che hanno un particolare feeling con i gol. Doveroso sottolineare, comunque, che la Dea oltre a venire dall’impegno di mercoledì contro il Venezia in Coppa Italia, aveva tantissime assenze e l’Inter era ancora provato dai 120 minuti giocati in Supercoppa contro la Juventus. Quindi il big match non è stato proprio giocato nelle migliori condizioni possibili.

Nonostante questo, però, sono stati 93 minuti di grande calcio fra due squadre che fanno divertire. I nerazzurri si sono fermati ieri per la prima volta dopo 8 vittorie consecutive ma un super Handanovic si è reso protagonista del match rivelandosi decisivo nonché il migliore in campo.

LEGGI ANCHE: Inter, Marotta: “Ho trovato l’accordo per il rinnovo”

Inter, Handanovic migliore in campo contro l’Atalanta

Samir Handanovic, soprattutto nella stagione corrente, è stato spesso criticato dopo aver commesso qualche errore di troppo. Serviva una risposta sul campo, che permettesse anche al portiere di ritrovare fiducia. E ieri è arrivata. Contro l’Atalanta, infatti, proprio lo sloveno si è rivelato decisivo. Nella sua partita numero 350 con l’Inter, Handanovic è stato l’indiscusso protagonista del match per i nerazzurri, il migliore in campo soprattutto nel finale di gara. Nonostante quindi qualche sbavatura, il portiere sloveno si riconferma un fuoriclasse.

Inter-Atalanta, ai nerazzurri serve un centrocampista

Quello di ieri per l’Inter è stato sicuramente anche un match di grande sacrificio. Dopo i 120 minuti giocati solamente mercoledì non era facile tornare in campo e fare una prestazione brillante. E, a parte qualche sbavatura, i nerazzurri hanno mostrato come sempre il loro carattere e la loro grinta. Nonostante il pressing asfissiante impostato da Gasperini, la squadra di mister Inzaghi ha retto bene pur faticando, soprattutto nella prima parte di gara, ad uscire dalla propria area di rigore. La panchina, questa volta, però non ha aiutato Inzaghi.

Dopo la Supercoppa, infatti, anche contro l’Atalanta sono scesi in campo Barella, Brozovic e Calhanoglu. I titolarissimi a centrocampo. In panchina non c’è un’alternativa forte come loro e Arturo Vidal difficilmente regge 90 minuti di alta intensità. Inoltre sia Sensi che Vecino pare che non rientrino nel progetto tecnico di mister Inzaghi. Insomma, è una situazione piuttosto complicato e sarà necessario un centrocampista di livello per poter lottare al meglio su tutti i fronti permettendo ai tre titolari di poter rifiatare.

Correlati

Il Chelsea vuole rinforzare la sua fascia sinistra. Dopo esser saltato Lucas Digne all’Aston Villa i blues potrebbero...

Il Chelsea vuole rinforzare la sua fascia sinistra. Dopo esser saltato Lucas Digne...

08:15

17/01/2022

Rivivi con Calcio in Pillole le notizie più importanti della sera: subito Sergio Oliveira, il nuovo acquisto giallorosso regala...

Rivivi con Calcio in Pillole le notizie più importanti della sera: subito Sergio...

00:00

17/01/2022

Serie A

09:20

27/05/2022

Francesco Totti spinge per il suo ritorno alla Roma. Dopo essersi lasciato amaramente con la società in passato, ora i passi di...

Francesco Totti spinge per il suo ritorno alla Roma. Dopo essersi lasciato...

09:20

27/05/2022

09:00

27/05/2022

Il direttore dell’area tecnica rossonera, Paolo Maldini, ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, in...

Il direttore dell’area tecnica rossonera, Paolo Maldini, ha rilasciato una...

09:00

27/05/2022