Atalanta, parla Capello: “La Dea può ancora farci divertire”

Fabio Capello ha parlato alla Gazzetta dello Sport dell'Atalanta e di ciò che potrà ancora dare.

21/07/2022

12:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Dan Mullan/Getty Images)

L’ex allenatore e ora opinionista, Fabio Capello, ha parlato alla Gazzetta dello Sport dell’Atalanta e del suo momento, sottolineando quanto la squadra di Gasperini può ancora dare. Ecco di seguito le sue dichiarazioni, riportate da CalcioNews24.

(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Atalanta, le parole di Capello alla Gazzetta

Da dove deve ripartire la Dea?
“L’Atalanta ha tutto per farci divertire ancora, anche se stavolta non avrà a disposizione il palcoscenico delle coppe europee. Si riparte da Zapata affiancato da Malinovskiy, un tandem collaudato. Il colombiano non si discute: se sta bene, è un attaccante a tutto tondo, completo. È un vero totem perché fa gol in tutte le maniere, dà anche gli assist: è il perno fondamentale della manovra dell’Atalanta. Malinovskiy si è abituato ormai al nostro calcio, può dare ancora di più. Inoltre non va trascurato Ederson, uno che può sempre portare il tocco di
 fantasia”.

LEGGI ANCHE: Lazio, idea Marcelo per la fascia: il brasiliano vuole 2,5 milioni annui

Sulla conferma di Gasperini
“Dopo la scorsa annata tra alti e bassi, c’è stato un segnale positivo con la riconferma di Gasperini, che potrà così continuare il suo valido lavoro: l’importante è che lui e i suoi giocatori ritrovino l’entusiasmo e il gusto di stupire non soltanto l’Italia, ma anche l’Europa. Da Guardiola a Klopp, tanti hanno ammirato il calcio proposto dal collettivo di Gasp. E attenzione a Muriel, che ancora si trova in bilico come possibile partente: se anche lui resterà dentro il progetto atalantino, non sarà una semplice riserva, ma un valore aggiunto, prezioso per dare ulteriore imprevedibilità”.