Attesa Inter per il tampone di Bastoni

07/10/2020

10:23

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

OneFootball - (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

C’è un po’ di apprensione nell’ambiente Inter, circa il risultato del tampone di Alessandro Bastoni. Nella giornata di lunedì, l’esito del test relativo al giovane difensore classe 1999 era negativo. Il risultato di lunedì faceva riferimento al giro di controlli effettuati 24 ore prima, vale a dire domenica.

Tuttavia, appena un giorno dopo, ossia martedì, il nuovo tampone a cui è stato sottoposto il difensore nerazzurro ha dato esito positivo. È subito scattato l’allarme in casa Inter e, questo punto, si attende impazientemente il risultato del tampone decisivo di Bastoni. Presumibilmente, il test verrà effettuato in mattinata.

Alessandro Bastoni, attualmente, è in ritiro con l’Italia under-21. Il giovane centrale, come i suoi compagni, sta preparando il doppio impegno degli azzurrini contro Islanda e Irlanda. Il primo match si disputerà venerdì prossimo mentre, l’impegno successivo, è previsto per martedì 13 ottobre. I giovani di Nicolato saranno di scena a Reykjavik e a Pisa.

L’Inter, come è già accaduto in altri casi, spera si tratti di una falsa positività. Pertanto, saranno ore di attesa per il popolo nerazzurro, così come la stessa società. Qualora Bastoni risultasse definitivamente positivo al Covid-19, sarebbe quasi scontata la sua assenza nel derby del 17 ottobre, contro il Milan, anch’esso alle prese con il caso Covid di Ibrahimovic. Il tecnico Antonio Conte, potrebbe perdere uno dei giocatori maggiormente in crescita della sua gestione.

Nonostante i buoni risultati dell’avvio di stagione nerazzurro, la difesa finora ha mostrato qualche incertezza, incassando 6 gol in tre partite. L’Inter spera di avere a disposizione il suo giovane talento, reduce da una stagione 2019/20 in cui ha totalizzato 33 presenze, divise tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League. Saranno ore d’attesa e di preoccupazione, sia per l’Inter che per Bastoni, così come per il tecnico dell’under 21 Paolo Nicolato.