Barcellona, Koeman in bilico: “Il club non mi ha detto nulla”

Conferenza stampa quasi d'addio per Koeman, ormai ad un passo dall'esonero. Sarà decisiva la partita contro l'Atletico Madrid.

01/10/2021

15:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Oggi potrebbe esser stata l’ultima conferenza stampa di Koeman come allenatore del Barcellona. Panchina seriamente in bilico dopo le due sconfitte per 3-0 senza tiri in porta in Champions. Partita decisiva per nulla semplice, visto che l’avversario sarà niente di meno dell’Atletico Madrid di Simeone.

Conferenza stampa iniziata dall’allenatore olandese con una frase che non portò molta fortuna al suo connazionale e collega Van Gaal: “Amici giornalisti… Per ora resto, sì“. Prima domanda naturalmente sul rapporto con la società: “Il club non mi ha detto nulla. Ho saputo che il presidente è stato qui al centro sportivo stamane, ma non ho parlato con lui. So che vengono filtrate ai giornalisti molte cose, ma io non so nulla. Io prossimo all’esonero? Sicuramente sarà vero, ma a me non è stato detto nulla“. Emblematica la risposta di Koeman sul suo rapporto con Laporta: “Non risponderò a questa domanda“.

LEGGI ANCHE: What’s up – Barcellona, questo è un incubo. CR7 fino alla morte

Sul come si sente l’allenatore in questo momento, Koeman dice: “Sinceramente, potrei stare meglio. Non sono io la cosa importante, dobbiamo ottenere un risultato positivo domani contro l’Atletico Madrid. Io sono qui per l’amore che provo nei confronti del Barcellona, sono venuto qui in una situazione complicata. Ognuno ha la sua opinione, ma a me importa ciò che pensano i miei calciatori“. Poi su i suoi detrattori: “Sono stanco di difendermi, non ha senso. La gente può analizzare il momento che vive il Barcellona, tutti i cambiamenti che abbiamo fatto. Ci sarà sicuramente chi pensa che si sta mancando di rispetto, che bisognerebbe avere pazienza, che servirebbe tempo… Un giorno mi piacerebbe dire ciò che penso davvero in modo chiaro“.

Infine una considerazione sulla partita di domani e il ritorno di Ansu Fati:

Hanno un grande cinismo. L‘Atletico è una squadra capace di farti gol con un solo tiro in porta in tutta la partita. Ansu sta tornando, ma gli serve tempo. Ci mancano giocatori forti nell’uno contro uno in velocità. Questa squadra non ha equilibrio oggi“.

 

Correlati

13:00

01/10/2021

Dopo il successo in Champions League sul Milan, l’Atletico Madrid torna a concentrarsi sul campionato. Domani sera, alle...

Dopo il successo in Champions League sul Milan, l’Atletico Madrid torna a...

13:00

01/10/2021

09:45

01/10/2021

Una sola vittoria nelle ultime quattro partite, considerando campionato e Champions League. 0 punti conquistati in due match...

Una sola vittoria nelle ultime quattro partite, considerando campionato e Champions...

09:45

01/10/2021

La Liga

14:00

19/10/2021

Ottime notizie in Casa Barcellona. L’Assemblea Generale del club catalano si riunirà presto per approvare il nuovo...

Ottime notizie in Casa Barcellona. L’Assemblea Generale del club catalano si...

14:00

19/10/2021

11:45

19/10/2021

Tra le notizie di mercato più in risalto, sicuramente in queste settimane c’è il rinnovo con il Barça di Ansu Fati. Il...

Tra le notizie di mercato più in risalto, sicuramente in queste settimane...

11:45

19/10/2021