Bayern, Nagelsmann su Lewa: “Con il suo agente serve pazienza”

Le parole di Jualian Nagelsmann sul rinnovo di Lewandowski e sulle trattative con l'agente Pini Zahavi.

06/05/2022

14:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by CHRISTOF STACHE/AFP via Getty Images)

Il tecnico del Bayern, Julian Nagelsmann, ha parlato della situazione legata al rinnovo di Lewandowski nel corso di un summit societario. Il “Baby Manager” ha sottolineato problematiche inerenti alle tempistiche per il prolungamento del polacco, dovute, principalmente, al suo agente. Secondo l’allenatore tedesco, infatti, al noto procuratore Pini Zahavi piace molto contrattare e tirare sul prezzo, un motivo per il quale la trattativa potrebbe andare per le lunghe. Ecco le parole Nagelsmann, riportate da TMW.

MUNICH, GERMANY – APRIL 23: Julian Nagelsmann, Head Coach of FC Bayern Muenchen celebrates with a replica Bundesliga trophy

Bayern, le parole di Nagelsmann sul rinnovo di Lewandowski

Su Zahavi e la trattativa di rinnovo di Lewa
“Ho già chiesto se è stata una bella conversazione ed è stata bella, ma questo è tutto quello che so. Sappiamo tutti che Pini è una persona a cui piace negoziare, quindi abbiamo bisogno un po’ di pazienza e la pazienza è uno dei miei più grandi punti di forza”.

LEGGI ANCHE: Copa Libertadores: il pareggio tra Bragantino-Velez qualifica l’Estudiantes

Alla luce di queste dichiarazioni, è lecito aspettarsi che le tempistiche per il rinnovo, o l’eventuale cessione, saranno piuttosto lunghe. Attualmente il calciatore sembra intenzionato a rinnovare, ma solamente a delle condizioni che riterrà giuste. La politica del Bayern è molto rigida sui rinnovi, e prevede che i calciatori arrivati oltre la trentina prolunghino sempre più al ribasso, in modo da non gravare eccessivamente sulle casse societarie. Chiaro che in questo caso parliamo di un calciatore che, come per Muller, ha fatto la storia del club, ed è anche verosimile aspettarsi qualche passo avanti da parte della società verso le sue richieste. Al momento, tuttavia, siamo davvero in alto mare con le trattative, e per avere delle importanti evoluzioni sarà necessario aspettare l’estate.