Blanco al Rock in Roma, il “patto” con Dybala: la foto non lascia dubbi

Blanco emoziona il pubblico della Capitale con l'esibizione al Rock in Roma: durante il concerto evento anche un "patto" con Dybala.

29/07/2022

01:49

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Blanco, patto con Dybala (Screenshot Instagram)

Finché non mi seppelliscono sto con te, lo canta Riccardo Fabbriconi in arte Blanco. Ha vinto Sanremo e adesso si prende Roma e la Roma: il ragazzo, infatti, prima di animare la serata della Capitale con un concerto evento al Rock in Roma, ha fatto una visita a Trigoria. Il cantautore ha sempre avuto la passione per il calcio: poteva diventare un fuoriclasse, ma poi il destino e le coincidenze hanno deciso altro. È andata bene così, almeno a giudicare dai fan per ogni tappa del tour. Il calcio, però, lo segue ancora e non può stare senza la squadra di Mourinho: la passione dei colori giallorossi gliel’ha trasmessa suo padre.

Una cosa di famiglia: questioni di cuore e, quando ci sono di mezzo i sentimenti, non è mai facile barcamenarsi. Allora, arrivando al Centro Sportivo Fulvio Bernardini, ha invitato tutta la squadra al concerto della sera. Una rappresentanza del club ci è andata, tra balli e canti i giocatori della Roma si sono fatti riconoscere. Mancava Dybala, con cui però Blanco ha parlato nel pomeriggio: sorrisi e strette di mano tra un’icona e l’altra.

Blanco, il “patto” con Dybala prima del concerto: la bizzarra richiesta

Dybala Blanco
Il cantautore esulta come l’attaccante ex Juve (Screenshot Instagram)

I due, dalle immagini trapelate, sembrano essersi scambiati anche qualche parola: ci sarebbe di mezzo un patto segreto. Un rituale per smorzare la tensione nei momenti difficili. Insomma Blanco avrebbe chiesto “in prestito” a Dybala la sua esultanza. Blanco avrebbe dovuto rifare la “Dybala Mask” al concerto: una sorta di rito propiziatorio per far andare bene il concerto. Fabbriconi esegue: esultanza riuscita e botteghino pieno.

Leggi anche – Mercato Serie A: tutti gli affari ufficiali dei club italiani

Non serve altro: ora quest’esultanza è associata solo a momenti belli, nella speranza – secondo Blanco – che la faccia più Dybala che lui perchè vorrebbe dire che la Roma starebbe segnando a perdita d’occhio. Riccardo prenderà a modello questo gesto, ma solo come omaggio e ammirazione: Blanco è una star internazionale, ma un po’ l’età e un po’ l’emozione sembra essere rimasto lo stesso: umile, sensibile e carismatico. Giù la maschera, Fabbriconi non la porta mai: tranne quando segna la Roma. Merito di Dybala.