Calciomercato Napoli, Fabian Ruiz corteggiato dal Real Madrid: Blancos pronti all’assalto

L'imperativo per il prossimo calciomercato del Napoli sarà anche: "Resistere agli assalti". Per Fabian Ruiz, per esempio, il Real Madrid preme e non poco.

11/05/2022

09:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli's Spanish midfielder Fabian Ruiz celebrates after opening the scoring during the Italian Serie A football match between Torino and Napoli on May 7, 2022 at the Olympic stadium in Turin. (Photo by Marco BERTORELLO / AFP) (Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Nel calciomercato estivo del Napoli sarà importante capire anche quali e se ci saranno uscite. I nomi di Koulibaly, di Osimhen e di Fabian Ruiz in questo senso sono quelli più da tenere d’occhio. Proprio per il centrocampista spagnolo, si sarebbe mosso il Real Madrid con Carlo Ancelotti che stravede per l’ex Betis Siviglia e che vorrebbe riabbracciare il giocatore dopo l’esperienza per un anno sotto il Vesuvio.

fabian ruiz
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Calciomercato Napoli, il Real Madrid all’assalto di Fabian Ruiz: i dettagli

Come riportato da Il Mattino, il Real Madrid guarderebbe con molta attenzione alla situazione legata a Fabian Ruiz. Il centrocampista spagnolo è da tempo sotto ai radar dei Blancos e non sarebbe un segreto che prima o poi l’ex Betis voglia ritornare in patria, in Spagna. Era stato proprio Carlo Ancelotti a forzare l’arrivo di Fabian in Italia, con De Laurentiis che era stato bravo a sborsare 30 milioni di euro al Betis. Ora, le carte in tavole sono cambiate, ma l’apprezzamento del tecnico dei Blancos sarebbe rimasto intatto o forse cresciuto: Florentino Perez a giugno tenterà l’affondo per il centrocampista che il Napoli valuta intorno ai 40 milioni di euro. Spalletti dal canto suo, vorrebbe non perdere un giocatore che per duttilità e tecnica nei partenopei si è sempre contraddistinto, ma che di fronte ad un’offerta importante potrebbe dire addio al Vesuvio.

LEGGI ANCHE: Milan, Pulga: “Ho sempre pensato che Tonali fosse un fenomeno”