Champions, Benzema affonda il Chelsea ai supplementari: Real Madrid in semifinale

Dopo l'1-3 dei tempi regolamentari, Real Madrid e Chelsea si affrontano nei supplementari: ci pensa Benzema a segnare il gol per la semifinale.

12/04/2022

23:33

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Nei tempi regolamentari di Real Madrid – Chelsea, in vantaggio nel primo tempo ci vanno i Blues con Mason Mount (15′) che sblocca così il risultato dopo un quarto d’ora che accorcia le distanze rispetto al 1-3 dell’andata. Il raddoppio del Chelsea arriva nel secondo tempo con Rudiger (51′), il quale salta di testa su cross da calcio d’angolo (che non c’era), pareggiando i conti per la qualificazione.

Al 62′ gli inglesi  vanno temporaneamente sul 0-3 con Marcos Alonso: Havertz recupera il pallone sulla trequarti, poi viene servito lo spagnolo il quale dopo un primo tiro di sinistro respinto da Carvajal in scivolata, calcia nuovamente di destro trovando l’incrocio dei pali. dopo il check del VAR, però, la rete viene annullata: Marcos Alonso dopo il primo tiro ha toccato il pallone con la mano. Poco dopo Benzema colpisce la traversa con un colpo di testa, ma è ancora il Chelsea ad aumentare il proprio vantaggio: Werner (75′) supera tre giocatori con una finta, poi calcia in porta. Courtois devia leggermente, ma la palla va comunque in rete.

Sembrava tutto fatto, poi entra Rodrygo (80′) per il Real Madrid: Modric di esterno lancia in area il compagno che di destro, al volo, beffa Mendy di piatto facendo esplodere il Santiago Bernabeu e mandando la partita ai tempi supplementari.

Real Madrid – Chelsea, i tempi supplementari

Al 96′ dei minuti supplementari, arriva il momento di Karim The Dream Benzema: palla recuperata da Cavaminga, poi Vinicius crossa in area per il francese che di testa manda controtempo Mendy, realizzando il 2-3 che manda il Real Madrid in semifinale di Champions League. Partita stratosferica al Bernabeu, con il 90% dei tempi regolamentari dominati dal Chelsea, ma prima Rodrygo, poi Benzema, hanno trascinato il Real al prossimo turno.