Connect with us

Premier League

Ci dispiace, sei licenziato: lettera dal presidente del Manchester United | È un disastro senza precedenti

Published

on

Manchester United

Il Guardian anticipa una clamorosa indiscrezione. Il Manchester United si appresta a cambiamenti radicali nel vicino futuro dopo il cambio proprietà. 

Il Manchester United sta toccando assai probabilmente uno dei punti più bassi della sua gloriosa storia. Non è più il club di un tempo, nonostante ad ogni sessione di mercato la proprietà spenda milioni e milioni di sterline per aggiudicarsi i migliori talenti in circolazione. Ma ciò che davvero sta mancando allo United è un progetto serio, oculato e proiettato alla vera essenza dei risultati sportivi.

Parlano i risultati. I Red Devils, con Erik Ten Hag alla guida, stanno forse facendo peggio delle scorse stagioni. Da favoriti in Champions League, data La Rosa stellare, sono stati completamente eliminati da qualsiasi competizione europea, avendo terminato la fase a gironi da ultimi del gruppo. Un risultato disastroso, che di recente si sta evidenziando anche in Premier League. Altro che lotta Scudetto.

Il Manchester United è sesto in classifica, e deve lottare davvero forte per conquistarsi un posto tra le prime quattro. Qualcosa non va, è chiaro. E di recente è subentrato un nuovo azionista per provare a risollevare le sorti di uno dei club più gloriosi e celebri di sempre.

Manchester United, nuovo proprietario: futuro luminoso?

Il miliardario Jim Ratcliffe, con la sua azienda chimica Ineos, ha acquistato di recente il 25% delle quote del Manchester United. Stiamo parlando del personaggio più ricco del Regno Unito, che ha il grande obiettivo di riportare i Red Devils ai livelli che hanno sempre meritato. Oggi il 25%, domani Ineos vuole espandere la sua supremazia nel club, fissando degli obiettivi via via in crescita.

Il Guardian assicura che Sir Jim Ratcliffe è pronto ad investire enormi capitali nel Manchester United, ma allo stesso tempo è pronto a cambi parecchio radicali e non proprio positivi per chi il club lo vive da anni.

Manchester United

Stadio Manchester United (Getty Images) – calcioinpillole.com

Manchester United, stravolgimenti in vista

Lo stesso accreditato quotidiano inglese fa sapere che nei piani di Ineos c’è anche la riduzione del personale almeno del 25-30%. Il tutto per ripianare gli ingenti debiti del Manchester United. Il tutto equivarrebbe al licenziamento di ben 300 dipendenti. Un numero enorme, e che chiaramente comporterebbe la disoccupazione per tanta gente che vive e si spende per l’ambiente Red da tempo.

Ma, da quanto scrive il Guardian, Ratcliffe ha una sin troppo lucida mente imprenditoriale, e sa come risollevare le sorti di un club così importante.