Connect with us

Serie A

Cioffi dopo Bologna-Udinese: “Presto per i complimenti, aspettiamo maggio”

Published

on

Cioffi Bologna-Udinese

L’Udinese guidata da Gabriel Cioffi torna a casa con un punto dalla trasferta di Bologna. Il match valido per la 34ª giornata di Serie A è terminato 2-2 in virtù delle reti di Udogie e Success per i friulani ed Hickey e Sansone per gli emiliani. Un buon punto quello conquistato dai bianconeri ad un passo dalla salvezza aritmetica. Al termine della gara del Dall’Ara ha parlato il tecnico dell’Udinese Cioffi. Ecco le sue dichiarazioni.

Cioffi Bologna-Udinese

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Cioffi: “Oggi non era facile, grande atteggiamento dei ragazzi”

“Abbiamo giocato in settimana contro la Salernitana e purtroppo siamo stati puniti oltre i nostri demeriti nei minuti di recupero. La partita di oggi in casa di un avversario come il Bologna che sta attraversando un ottimo periodo di forma non era per nulla facile per noi. Sono felice perché ho visto un grande atteggiamento sotto il profilo mentale da parte dei ragazzi. A mio avviso abbiamo giocato una buona partita, abbiamo creato tante palle gol. Quando si crea tanto ci sta che si possa sbagliare qualcosa, è anche una questione di fortuna, a volte gira bene, altre meno”.

“La prestazione di Success è stata buona, io penso che lui possa giocare con tutti. Ha delle caratteristiche chiare e ben delineate, ha a una lettura veloce dell’azione, le intuisce prima ed alla fisicità abbina una grande tecnica. Sotto l’aspetto della qualità penso sia un giocatore da grande squadra. Può fare la prima punta ma adesso si sta ritagliando un ruolo di seconda punta che a noi va benissimo”.

“Noi sappiamo chi siamo e soprattutto cosa vogliamo essere. La nostra filosofia è chiara, tutto quello che otteniamo passa dalla nostra umiltà, dal gioco che proponiamo e dalla mentalità che abbiamo. Si parla di singoli in questo momento, rispondo dicendovi che anche Udogie così come Success è un ottimo giocatore. Detto ciò è inutile ora crogiolarsi nei complimenti, dobbiamo pensare alla partita di mercoledì contro la Fiorentina. Per i complimenti ci sarà tempo, eventualmente, a stagione finita a fine maggio”.