Connect with us

Serie A

“Come fate a dire che l’Inter è superiore alla Juve?”, l’attacco dell’esperto è duro

Published

on

Inter-Juventus

Attacco diretto dell’opinionista esperto dopo il derby d’Italia di domenica sera. La sua opinione è forte e va controcorrente. 

È andato in scena ieri sera il derby d’Italia tra Inter e Juventus. Una gara combattuta e che ha regalato discrete emozioni. Alla fine ha avuto la meglio la squadra di Simone Inzaghi, grazie al gol di Marcus Thuram su assist di Ben Pavard. Una vittoria di misura quella del Biscione ma che basta e avanza per riprendersi la vetta della classifica. Sono quattro adesso i punti che separano le due grandi della Serie A.

L’Inter conta 57 punti, la Juventus 53. E bisogna anche considerare che i nerazzurri contano una gara in meno ancora da disputare, avendo disputato e vinto la Supercoppa Italiana a gennaio in Arabia Saudita. Ma cosa ha detto il derby d’Italia andato in scena ieri sera a San Siro? Per molti è stata una conferma assoluta di come l’Inter sia la rosa più forte e attrezzata del campionato italiano, e che merita lo Scudetto a fine stagione.

Per alcuni, però, le cose non stanno completamente in questo modo. Interessante è il parere di un grande esperto, considerato tra i migliori opinionisti in Italia.

Inter-Juve, chi è superiore? Il parere di Lele Adani

Lele Adani è stato ospite a La Domenica Sportiva su Rai Sport nel post-partita di Inter-Juve. L’ex calciatore, oggi opinionista e telecronista ha espresso un parere forte sulla sfida italiana tra Inter e Juventus. A suo dire, a livello di rosa, non si può dire che i nerazzurri siano così tanto superiori ai bianconeri. E per affermare tale concetto, Adani ha fatto riferimento al calciomercato messo in atto dai due club.

“L’Inter che prende come rinforzi due anni fa Darmian e Acerbi non può essere paragonata a Bremer e Danilo. Andiamo in mezzo, l’Inter prende Mkhitaryan e Calhanoglu che a suo tempo non voleva nessuno, e la Juve non sono Locatelli pagato 40 milioni o Rabiot che fa la finale Mondiale con la Francia.

In attacco l’Inter perde Lukaku e Dzeko e prende Thuram che nessuno valutava a questo livello. La Juve ha preso Vlahovic a 90 milioni. Come potete dire che l’Inter è così superiore? Lo ha dimostrato sul campo con il valore del calcio. Io sto valutando il percorso dei calciatori nel biennio. Alla Juventus non vanno bene Di Maria, de Ligt, Kulusevski. L’Inter invece prende i parametri zero che non vuole nessuno. Ragazzi, voi non date valore al lavoro”.