Conte avvisa il Tottenham: “Non dobbiamo diventare presuntuosi”

Il tecnico del Tottenham Antonio Conte in vista dell'inizio della nuova stagione ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport.

03/08/2022

15:30

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by ANDY BUCHANAN/AFP via Getty Images)

Il Tottenham di Antonio Conte è pronto a tuffarsi nella nuova stagione. Gli Spurs debutteranno in Premier League il prossimo 6 agosto contro il Southampton. Ad una settimana di distanza dalla prima partita ufficiale stagionale, l’ex tecnico campione d’Italia con l’Inter nella stagione 2020-21, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport. Di seguito ecco le dichiarazioni del tecnico del Tottenham Conte riportate proprio dai colleghi di Sky Sport.

Conte Tottenham
(Photo by JUNG YEON-JE/AFP via Getty Images)

Conte: “Con il Tottenham abbiamo avviato un percorso serio”

Come è andata la pre-stagione? Che tipo di Tottenham sta nascendo? Ci sono tante facce nuove…

“La pre season è andata bene, è stata stancante, abbiamo dovuto fare due viaggi lunghi e impegnativi tra Corea e Israele. Ma abbiamo lavorato tanto, sia dal punto di vista tattico sia dal punto di vista fisico. C’erano da inserire nuovi giocatori, come Perisic che arrivava da infortunio importante, o come Bissouma che ha preso il Covid ed è arrivato una settimana dopo per via delle Nazionali. Ci sono stati piccoli contrattempi, ma al tempo stesso sono contento di poter continuare a lavorare su un’idea dell’anno scorso, senza dover ricominciare tutto, come successo a novembre: lì è stata molto dura, devi portare la tua idea partendo da zero”.

Qual è l’obiettivo del Tottenham in questa stagione? Tornare nella zona Champions? Oppure si può sognare qualcosa in più?

“Sinceramente noi dobbiamo essere bravi a non diventare presuntosi e arroganti, non dobbiamo pensare che in soli 7 mesi abbiamo ridotto un gap che esiste da tantissimo tempo, penso al Liverpool e al City, ma anche il Chelsea recentemente ha vinto la Champions e il Mondiale per club. Ci sarebbe anche lo United, che però ha faticato un po’ in questi anni, a differenza di City o Liverpool. Klopp da sette anni va avanti con le sue idee a Liverpool ed è supportato anche dalla società”.

Perisic può fare bene da subito in Premier League? Cosa si aspetta da lui?

“Adesso per Perisic è importante tornare nella migliore condizione psicofisica, perché si è fatto male nell’ultima partita dello scorso campionato, un infortunio serio, adesso sta tornando a disposizione. I tempi di recupero previsti sembravano anche più lunghi, poi invece Ivan ha recuperato. Contro la Roma l’ho fatto giocare dall’inizio per fargli prendere confidenza con il ritmo partita e con i compagni. Non è ancora al 100%, ma sicuramente è un giocatore che ha raggiunto una maturità incredibile sotto tutti i punti di vista. Non dimentichiamo che ha vinto con diversi club e ha fatto una finale di un Mondiale. La sua esperienza sarà importante per noi”.

Nella prossima Premier League il City e il Liverpool partono favorite?

“Parto dal presupposto che in Inghilterra per storia e investimenti ci sono quattro squadre che partono davanti a tutte: Liverpool, City, United e Chelsea. Ad esempio il Chelsea ha rimpiazzato Lukaku con Sterling, Rudiger è andato via ma è arrivato Koulibaly. Lo United è un grande club, ha tantissimi tifosi in tutto il mondo e può spendere, ma non sempre chi spende vince. Due anni fa lo United era dietro al City, poi ha comprato CR7, Sancho e Varane, ma è arrivato 6°. Loro hanno fatto questi acquisti per vincere la Premier, ma non ci sono riusciti, è un campionato in cui bisogna mantenere certi equilibri per non scivolare. Noi non dobbiamo essere arroganti o presuntuosi: abbiamo avviato un percorso serio, fatto di lavoro e scelte ponderate, ma il club ha bisogno di fare altri step prima di pensare fin dall’inizio di essere una contendente al titolo”.

Correlati

Le immagini del caos scatenato dalla lite tra Antonio Conte e Thomas Tuchel a margine della gara dello scorso weekend di Premier...

Le immagini del caos scatenato dalla lite tra Antonio Conte e Thomas Tuchel a...

21:48

19/08/2022

21:30

19/08/2022

Simone Inzaghi parla sul profilo ufficiale Instagram dell’Inter. In vista dell’esordio casalingo con lo Spezia, il...

Simone Inzaghi parla sul profilo ufficiale Instagram dell’Inter. In vista...

21:30

19/08/2022