Coppa Italia, la Fiorentina sbanca il Maradona: Napoli eliminato

Dopo i tempi supplementari la Fiorentina batte il Napoli ed accede ai quarti di finale di Coppa Italia.

13/01/2022

20:41

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Colpaccio della Fiorentina negli ottavi di finale di Coppa Italia. Gli uomini allenati da Vincenzo Italiano hanno battuto per 5-2 il Napoli in trasferta dopo i tempi supplementari e si sono qualificati per i quarti della competizione. A decidere il match sono stati i gol di Vlahovic, Biraghi, Venuti, Piatek e Maleh. Notte amara per gli uomini di Luciano Spalletti che devono così abbandonare uno degli obiettivi stagionali. La Fiorentina nei quarti di finale affronterà l’Atalanta.

La cronaca di Napoli-Fiorentina

La partita si infiamma nei minuti finali del primo tempo. Al 41′ la Fiorentina passa in vantaggio grazie al solito Dusan Vlahovic che raccoglie l’assist di Saponara e batte Ospina. Il Napoli non ci sta e reagisce immediatamente. Al 44′ i padroni di casa trovano la rete del pareggio con Mertens che servito da Petagna lascia partire un tiro che non lascia scampo a Dragowski. Proprio il portiere polacco viene espulso al secondo minuto di recupero. Italiano inserisce Terracciano e toglie dal campo Duncan. Nella ripresa il Napoli non riesce ad approfittare della superiorità numerica. La Fiorentina prende coraggio e al 52′ torna in vantaggio grazie ad un gran gol di Biraghi. Nel finale di gara viene ristabilita la parità numerica per l’espulsione di Lozano tra le fila degli azzurri all’84’. Al 95′ gli uomini di Spalletti sono rimasti addirittura in nove uomini per l’espulsione di Fabian Ruiz.  Quando tutto sembrava perduto il Napoli è riuscito a trovare la rete del pareggio con Petagna al 96′. Nei supplementari la Fiorentina anche grazie alla superiorità numerica trova ancora la via del gol. È Venuti al 106′ a realizzare la rete del 3-2 in favore dei suoi. I viola si ripetono al 108′ con il primo gol dal suo ritorno in Italia di Krysztof Piatek. Al 119′ c’è gloria anche per Maleh che fissa il punteggio sul definitivo 5-2 in favore dei suoi.