Empoli, Andreazzoli: “La sosta dà fastidio. Verona mi piace tanto”

Le parole di Andreazzoli, dopo l'amichevole contro il Perugia. L'allenatore rivela di temere il Verona e di non apprezzare la sosta.

14/11/2021

14:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Al termine dell’amichevole tra Empoli e Perugia, terminata 1-1, ha parlato l’allenatore dei toscani Andreazzoli. Temi trattati la gestione della sosta e il prossimo avversario, il Verona. Queste le sue parole.

La partita contro il Perugia:

“L’obiettivo principale di questa gara è intervallare il lavoro normale alla partita e dare la possibilità a chi finora ha potuto fare meno minuti di metterli alla prova. Però è pur sempre metterli alla prova, quindi verificare la condizione, quanto possono dare e quanto danno. Serve tutto, siamo qui per analizzare tutte queste componenti”.

Il rendimento di Cutrone:

“L’impegno ce lo mettono tutti, non solo lui. Anche lui può mettercene di più, come tutti i suoi compagni. Ha fatto quello che doveva fare, ma come i suoi compagni poteva fare anche di più”.

Il prossimo avversario, iL Verona di Tudor:

“Difficile, quello sì: è una squadra che a me piace molto, sta dimostrando il proprio valore. Se guardiamo la media punti di Tudor c’è da temere particolarmente. Anche la nostra media  fuori casa è ragguardevole, però credo che si vada poco lontano con le medie. C’è una partita da disputare, l’attenzione e la concentrazione si riscontreranno solo alla fine dei 95 minuti”.

La difficoltà di tornare a giocare e allenarsi dopo la sosta per le nazionali:

“È un fastidio per me. Abbiamo cercato di rimediare a questo, organizzando tre amichevoli: almeno i ragazzi hanno modo di spezzare la settimana. Questi minuti sono inseriti in momenti di lavoro che valutiamo. Abbiamo fatto esperienza con le due precedenti soste, speriamo ci porti consiglio”.

La condizione della sua squadra:

“Siamo a dodici gare disputate: abbiamo detto tante volte che la cura del dettaglio è lunga, anche se i calciatori che ho a disposizione hanno fatto di tutto per ridurre il tempo. Se siamo a un punto discreto è per l’applicazione che ci hanno messo, se poi parliamo di nervi scoperti da qui a maggio ce ne saranno molti da considerare”.

Correlati

21:06

05/12/2021

Ieri Hakan Çalhanoğlu in Roma-Inter, oggi Juan Cuadrado in Juventus-Genoa. Il turco ed il colombiano sono i due calciatori ha...

Ieri Hakan Çalhanoğlu in Roma-Inter, oggi Juan Cuadrado in Juventus-Genoa. Il...

21:06

05/12/2021

20:38

05/12/2021

Al termine della vittoria per 1-3 allo Stadio Marassi di Genova, il tecnico della Lazio, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni...

Al termine della vittoria per 1-3 allo Stadio Marassi di Genova, il tecnico della...

20:38

05/12/2021

Serie A

21:06

05/12/2021

Ieri Hakan Çalhanoğlu in Roma-Inter, oggi Juan Cuadrado in Juventus-Genoa. Il turco ed il colombiano sono i due calciatori ha...

Ieri Hakan Çalhanoğlu in Roma-Inter, oggi Juan Cuadrado in Juventus-Genoa. Il...

21:06

05/12/2021

20:38

05/12/2021

Al termine della vittoria per 1-3 allo Stadio Marassi di Genova, il tecnico della Lazio, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni...

Al termine della vittoria per 1-3 allo Stadio Marassi di Genova, il tecnico della...

20:38

05/12/2021