Quando l’esordio è da ‘rosso’, non solo Martinez Quarta

02/11/2020

11:46

• Tempo di lettura: 4 minuti

Tempo di lettura: 4 minuti

Imago - Copyright: GiuseppexFama

Non è passata inosservata la clamorosa espulsione di Lucas Martinez Quarta, al minuto 88 di Roma-Fiorentina. L’argentino ex River Plate, acquistato dai viola per 6 milioni più bonus, ha bagnato l’esordio da titolare in Serie A contro i giallorossi. Infatti, Martinez Quarta si era già presentato nel campionato nostrano, in occasione di Fiorentina-Udinese, quando è subentrato al 38′ a causa dell’infortunio di Pezzella. Ieri, per la prima volta, il tecnico Iachini lo ha lanciato dal primo minuto e, malauguratamente, la risposta non è stata positiva. L’entrata incriminata su Dzeko è follia. L’argentino entra col piede a martello sullo stinco del bosniaco; fortunato Dzeko a non aver rimediato danni fisici che, con un intervento di quella portata, possono essere davvero gravi. Un esordio da titolare completamente da rimuovere, al più presto. Non un bel biglietto da visita per l’ex River che, nonostante tutto, può ‘consolarsi’ pensando ad altri colleghi. Giocatori che, come Martinez Quarta, hanno rimediato un cartellino rosso all’esordio.

Federico Chiesa in Crotone-Juventus

Molto recente. Datato 17 ottobre. Uno degli acquisti di punta del mercato bianconero, vale a dire, Federico Chiesa. L’ex Fiorentina, all’esordio con la maglia della Juventus, si fa espellere al 60° minuto per un’entrata molto dura su Cigarini.

Alexis Sanchez in Sampdoria-Inter

Come dimenticare la prestazione ‘up and down’ di Alexis Sanchez, all’esordio da titolare con la maglia dell’Inter nella scorsa stagione (2019/20, ndr). Il cileno, arrivato dal Manchester United, prima segna il gol del momentaneo 2-0 nerazzurro, poi in tre minuti si fa espellere. Al 43′ rimedia la prima ammonizione. Tre minuti dopo, nel tentativo di ribattere in rete una respinta di Audero, accentua la caduta incappando in una simulazione. Secondo cartellino giallo ed espulsione. Esordio chiaroscuro.

Francesco Cassata in SPAL-Sassuolo

22 ottobre 2017. Il gioiellino classe ’97 del vivaio della Juventus, entra nella trasferta ferrarese al minuto 87, bagnando l’esordio in Serie A. Solo tre minuti più recupero per aiutare i neroverdi ma, malauguratamente, Cassata esce ben prima dal campo. Dopo appena due minuti dall’ingresso, il centrocampista entra letteralmente ‘a forbice’ su Lazzari. L’arbitro non ha dubbi: rosso diretto. Esordio da incubo.

Paulo Dybala in Argentina-Uruguay

La ‘Joya’ della Juventus, nel match del 2016 contro l’Uruguay, esordisce da titolare con la casacca albiceleste. Dybala rimedia il primo giallo al minuto 29. Allo scadere del primo tempo, l’ex Palermo commette un’ingenuità clamorosa, intervenendo in netto ritardo su Cavani: doppio giallo, espulsione ed esordio “nazionale” da dimenticare per Paulo Dybala.

Rodrigo Ely in Fiorentina-Milan

23 agosto 2015. Il Milan è appena passato sotto la guida tecnica di Sinisa Mihajlovic. Rodrigo Ely, proveniente dal vivaio rossonero, rientra al Milan dopo un anno positivo all’Avellino. Il tecnico serbo lo lancia dal primo minuto, al fianco di Romagnoli. L’esordio con la Prima Squadra rossonera è da incubo: dopo nove minuti arriva subito il giallo. Al 36′, nel tentativo di fermare una ripartenza viola, Ely commette un fallo tattico: seconda ammonizione e partita finita.

Jonathan Woodgate in Real Madrid-Athletic Bilbao

22 settembre 2005. Woodgate, difensore emerso nel Leeds e acquistato dai blancos per 20 milioni, esordisce al Bernabeu. Al 25′ il difensore inglese segna… nella sua porta. Un clamoroso autogol che porta in vantaggio gli avversari. Non finisce qui: al 44′ Woodgate incassa un cartellino giallo. Al 66′ duro intervento su Etxeberría, a pochi istanti dal cambio che lo avrebbe fatto uscire. Secondo giallo e match già terminato per Jonathan Woodgate. Non si poteva cominciare peggio.

Lionel Messi in Ungheria-Argentina

18 agosto 2005. Un certo Lionel Messi, appena 18enne, esordisce tra le file della Selección. Siamo al minuto 64, il giovane Messi è appena entrato in campo. La Pulce prova a superare in velocità Vanczak, l’ungherese lo strattona, Leo reagisce nervosamente e sbraccia per liberarsi, colpendo in pieno volto il marcatore. L’arbitro non ha pietà: rosso diretto.

Che dire, parrebbe che Martinez Quarta sia in buona compagnia, in materia di cartellino rosso all’esordio.

Serie A

16:20

18/08/2022

A tenere banco in Casa Inter non è solo la nuova stagione (iniziata con una rocambolesca vittoria per 1-2 contro il Lecce) o gli...

A tenere banco in Casa Inter non è solo la nuova stagione (iniziata con una...

16:20

18/08/2022

Il mercato entra nel vivo, in Italia sono già tante le operazioni concluse dai club della Serie A. Ecco il tabellone completo...

Il mercato entra nel vivo, in Italia sono già tante le operazioni concluse dai...

15:59

18/08/2022