Euro Covid 2020: il folle torneo itinerante fa tremare l’Europa

Torna la paura in Europa: forse la brillante idea del torneo itinerante andava accantonata. Oramai, però, è troppo tardi per chiudere le porte.

28/06/2021

23:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: xRobinxPopex

Paura. Numeri allarmanti. Follia e varianti. L’Europeo itinerante è diventato un Euro Covid 2020. L’idea di un torneo multinazionale è stata una scelta affascinante e propositiva quando venne pensata nel 2014: per festeggiare i 60 anni del torneo (che sarebbero caduti proprio nel 2020), l’UEFA aveva pensato bene di “premiare” tutto il continente con un giro turistico del suo torneo per nazionali più importante. Già, aveva pensato bene. Come noto, il 2020 ha poi cambiato il mondo e, forse, avrebbe potuto cambiare anche quest’idea innovativa. Non è stato così. L’idea innovativa è stata confermata a ritmo di “è tutto in sicurezza” e “non corriamo alcun rischio”. La corsa ai vaccini ha tranquillizzato tutti, ma le varianti, ed in particolare quella Delta, ha fatto ricrollare l’Europa nella paura ed ha fatto sorgere più di un dubbio sulla bontà della scelta e della conferma dell’Europeo itinerante.

Oltre ai numerosi casi di Covid tra calciatori di diverse nazionalità, nei giorni scorsi è stata la Finlandia a fare notizia: dalle due partite giocate dagli scandinavi a San Pietroburgo, riporta Il Corriere della Sera,  sono rientrati in patria oltre 120 tifosi positivi. Un numero, inizialmente più basso, e destinato a salire visto che non tutti i rientranti dalle trasferte russe sono stati sottoposti al tampone al rientro. Un numero che allarma ancor più dopo venerdì scorso, quando a San Pietroburgo sono state registrate 107 vittime per Covid: record per la città russa in 24 ore. Ma è una paura che non riguarda soltanto Finlandia e Russia. Anche la Danimarca trema con un boom di contagi da variante Delta: una ventina di tifosi danesi sono risultati positivi dopo la partita contro il Belgio dello scorso 17 giugno. Paura, quindi, anche in Olanda e Repubblica Ceca visto che migliaia di tifosi hanno assistito alla partita degli Oranje persa contro la Repubblica Ceca a Copenaghen nella giornata di ieri.

LEGGI ANCHE: Euro 2020, Raffaele Trombetta: “Londra si sta riprendendo”

Euro Covid 2020 dunque. L’Europa trema e si interroga sulla giusta decisione di continuare a giocare in Inghilterra, dove impazza la variante Delta. Ormai, però, è troppo tardi per tornare indietro: l’idea era brillante una vita fa, ma il mondo è cambiato e forse bisognava anche cambiare il progetto di Euro 2020.

Correlati

09:00

26/06/2021

Secondo quanto riportato dall’Ansa, a seguito della partita di Euro 2020 della Finlandia contro il Belgio, giocata a San...

Secondo quanto riportato dall’Ansa, a seguito della partita di Euro 2020 della...

09:00

26/06/2021

19:25

26/06/2021

La Danimarca vola ai quarti di finale, dopo la grande prova di oggi. Per il Galles di Bale l’avventura termina qui....

La Danimarca vola ai quarti di finale, dopo la grande prova di oggi. Per il Galles...

19:25

26/06/2021

Euro 2020

11:00

14/10/2021

Euro 2020 è forse la manifestazione che l’Inghilterra, e i tifosi inglesi, vorrebbero dimenticare. La squadra di Southgate...

Euro 2020 è forse la manifestazione che l’Inghilterra, e i tifosi inglesi,...

11:00

14/10/2021

10:00

28/08/2021

Il centrocampista del Psg e della Nazionale italiana, Marco Verratti, si è lasciato andare ad un lunga intervista a La Gazzetta...

Il centrocampista del Psg e della Nazionale italiana, Marco Verratti, si è lasciato...

10:00

28/08/2021