Finale Champions League, il Real Madrid di Ancelotti ai raggi X

Mancano poche ore alla finale di Champions League, ecco il Real Madrid di Carlo Ancelotti ai raggi X.

28/05/2022

16:15

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Manca sempre meno all’attesissima finale di Champions League tra Liverpool e Real Madrid. La gara più importante di questa stagione andrà in onda questa sera alle ore 21:00 allo Stade de France, dopo che la sede di San Pietroburgo è stata cambiata per gli ovvi fatti che stanno accadendo in Russia. Il percorso in Champions del Real Madrid di Carlo Ancelotti è stato senza dubbio da cuori forti. La squadra spagnola è reduce da tre successi mozzafiato nei doppi scontri contro Psg, Chelsea e Manchester City. Nell’ultima uscita contro i Citizens il passaggio del turno è stato da cardiopalma, infatti il Real ha ribaltato lo 0-1 che li avrebbe condannati all’eliminazione, a 3-1. Ecco il focus sul Real Madrid per questa finale di Champions.

Finale Champions League, il Real Madrid ai raggi X

Real Madrid finale Champions
(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Lo stato di forma

Nella competizione “dalle grandi orecchie”, il Real Madrid è reduce dal successo emozionante nel doppio scontro con il City. Dopo aver passato i gironi di Champions, i Blancos hanno incrociato il Psg, e dopo la sconfitta all’andata per 1-0, hanno vinto il ritorno per 3-1 grazie ad una strepitosa tripletta di Karim Benzema. Nei quarti di finale, poi, è stato il turno del Chelsea, che è stato eliminato con caparbietà dal Real Madrid. In semifinale è andata in scena la doppia sfida più bella ed emozionante: quella con il Manchester City. Dopo la sconfitta per 4-3 all’andata, il Real al ritorno si è trovato sotto sul punteggio di 1-0 fino al 90′, e l’eliminazione sembrava ad un passo. Una doppietta di Rodrygo negli ultimi due minuti ha riaperto tutto e portato il match ai supplementari, e lì è stato risolto dal solito Benzema. Match vinto e finale conquistata. Emozioni forti.

Lo stile di gioco

Carlo Ancelotti schiera il suo Real Madrid con un classico 4-3-3, che riproporrà anche in finale di Champions. Il pressing e l’intensità non è mestiere solo di Klopp e del Liverpool, anzi, i Blancos sono una squadra molto aggressiva. Non a caso gli uomini di ‘Carletto’ sono la seconda squadra in Champions League per palle recuperate (467), dietro proprio ai Reds. Il Real Madrid punta molto sulla solidità di squadra, sul gruppo e la coesione, principi che Carlo Ancelotti conosce bene ed applica da diversi anni. La calma e la sicurezza nei propri mezzi è un’arma fondamentale per i Blancos, che spesso sanno tirarsi fuori da situazioni difficili con caparbietà e tranquillità. Nel Real ci si può affidare ben volentieri alle giocate dei singoli, come possono essere Vinicius e Rodrygo per la velocità ed il dribbling, o Benzema per il tecnicismo e la freddezza sotto porta.

La probabile formazione del Real Madrid per la finale di Champions

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, E. Militão, Alaba, F. Mendy; Kroos, Casemiro, Modric; F. Valverde, Benzema, Vinicius Junior. All. Ancelotti.