Connect with us

Serie A

Frosinone-Milan, Pioli: “Futuro? Sto bene qui, ma vedremo”

Published

on

Le parole di Pioli dopo Frosinone-Milan

Pioli Milan – Al termine della sfida delle 18:00 contro il Frosinone, Stefano Pioli ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla prestazione dei suoi giocatori. Il tecnico rossonero ha analizzato il risultato e ha parlato anche dei suoi pensieri legati al futuro sulla panchina del Milan.

Si è conclusa poco fa la sfida delle 18:00 in programma allo stadio Benito Stirpe tra Frosinone e Milan, terminata sul risultato di 3-2 per i rossoneri. Una vera e propria altalena di emozioni in campo, considerando la voglia dei Ciociari di dare filo da torcere al Diavolo. I ragazzi di Stefano Pioli sono riusciti a ribaltare il risultato nel secondo tempo, grazie ai gol di Gabbia e Jovic nel finale di gara.

Per commentare la prestazione dei suoi e analizzare il risultato, mister Pioli si è presentato davanti ai microfoni di DAZN dove ha rilasciato alcune dichiarazioni. Tra le parole del tecnico rossonero spunta anche una riflessione in merito al suo futuro, dopo le voci di un possibile cambio in panchina al termine della stagione. Di seguito le sue parole.

Le parole di Pioli dopo Frosinone-Milan: “Inter-Juventus? Spero in un pareggio”

Le parole di Pioli dopo Frosinone-Milan

Photo by: Getty Images – calcioinpillole.com

“Jovic è diventato un giocatore decisivo, anche se non sta avendo tanto minutaggio sta sfruttando tutte le occasioni che gli capitano. Abbiamo cominciato così e così e abbiamo lavorato nel corso della partita. C’è stata comunque una reazione caratteriale e la voglia di mettere in campo una prestazione degna. Ci è mancata la calma in alcuni momenti, ma la squadra c’è e sa che deve fare meglio tante cose ancora. Credo che con l’anno nuovo siamo molto vicini ai livelli di Inter e Juventus che stanno andando fortissimo, ma dobbiamo migliorare”. 

“Giroud? Ci da tanto su tante cose, a partire dalle qualità tecniche, ma anche quelle morali. Abbiamo creato tante occasioni pericolose e dovevamo riempire bene la porta, ci siamo riusciti quando c’erano in campo due attaccanti. Credo che più salirà il livello, e lo farà presto già contro il Napoli, dobbiamo alzare anche noi le prestazioni. Oggi sul secondo gol del Frosinone abbiamo perso l’inserimento e questo va migliorato, anche se loro non hanno tirato tanto verso la nostra porta”. 

“Il Rennes è una squadra che ci darà filo da torcere, ma ora pensiamo al Napoli e cerchiamo di sfruttare l’ultima settimana libera per allenarci come vogliamo, perché contro di loro sarà una partita vera. Reijnders era già entrata in diffida qualche settimana fa, avrei preferito che saltasse il Monza, ma si riposerà in vista dell’Europa League, le alternative ci sono anche se con caratteristiche diverse”. 

“Il mio futuro? Le mie emozioni non devono interessare a nessuno, l’importante è che noi siamo tutti concentrati sul presente perché è questo che ti prepara verso il futuro. Ho troppa esperienza per preoccuparmi di certe voci, il Milan valuterà a fine anno quello che si è fatto, ma io sto benissimo qui con questi calciatori. Ho sempre cercato di dare il mio meglio ai calciatori e al club, per il futuro si vedrà. Inter-Juventus? Mi piacerebbe un pareggio, visto che noi abbiamo vinto. Credo che sarà una grande partita perché sono due squadre che stanno dominando, ma giocano anche un calcio simile e sarà difficile per entrambe come all’andata”.