Serie A, Genoa-Atalanta 0-0: altro passo falso di Gasperini

Gli uomini di Gasperini vogliono tornare alla vittoria dopo la pesante battuta d’arresto accusata contro la Roma.

21/12/2021

22:55

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Photo by Getty Images

Gli uomini di Gasperini vogliono tornare alla vittoria dopo la pesante battuta d’arresto accusata contro la Roma, Shevchenko cerca i primi punti in Serie A della sua gestione.

LA CRONACA DEL MATCH

Il pallino del gioco è subito in mano agli ospiti che vanno vicini alla rete prima con Miranchuk (rimontato all’ultimo dalla difesa avversaria) e poi con Zapata che impegna severamente Sirigu con un destro potente. Il colombiano ci prova ancora al minuto dodici ma la sfera vola alta sopra la traversa. L’Atalanta continua a fare insistentemente la partita senza però riuscire a sfondare. I padroni di casa tentano alcune rare sortite in contropiede ma su una di queste Ekuban si ostacola con un compagno al momento della battuta a rete. Alla mezzora del primo tempo i bergamaschi sfiorano il vantaggio con un’occasione clamorosa. Cross basso di Zapata, sponda di Miranchuk per l’accorrente Zappacosta che calcia a botta sicura con Sturaro che si immola e salva miracolosamente il risultato. Nell’ultimo quarto d’ora la gara torna in equilibrio col Genoa che alza leggermente il baricentro. Non succede più nulla a livello di occasioni, con Gasperini costretto al cambio forzato tra Zapata e Muriel a cause di alcune noie muscolari del centravanti ex Napoli. Si va al riposo sullo zero a zero.

Il secondo tempo si apre con un cambio nell’Atalanta: dentro De Roon per Freuler. Gli uomini di Gasperini ripartono a spron battuto creando occasioni in serie. Koopmeiners impegna Sirigu da fuori (47′), Malinovskyi mette alto di testa un crosso di Hateboer (50′), Zappacosta calcia alto dal limite (55′). Dopo i primi dieci minuti arrembanti la gara perde di ritmo e di intensità ritrovando lo stesso equilibrio della parte centrale del primo tempo. Gasperini prova a correre ai ripari inserendo Pasalic e Ilicic per Miranchuk e Malinovskyi (65′). Negli ultimi venti minuti la partita entra in una fase di stanca tanto che non arrivano occasioni limpidi per nessuna delle due squadre. Shevchenko manda dentro Pandev per Destro e Ghiglione per l’acciaccato Criscito ma il risultato non si schioda dallo zero a zero. A dieci minuti dalla fine l’Atalanta va ad un passo dal vantaggio: su un bellissimo cross dalla sinistra di Djimsiti, Demiral anticipa tutti in area ma di testa mette incredibilmente alto nell’area piccola. La stessa scena si ripete cinque minuti dopo quando Piccoli, su un cross al bacio di Muriel, colpisce debolmente di testa permettendo la parata a Sirigu. Gli assalti finali dei bergamaschi non producono la rete sperata e Gasperini deve accontentarsi di un punto che ha il retrogusto amaro dell’occasione mancata.