Giappone-Costa Rica, le probabili formazioni: tante conferme per Moriyasu

Giappone e Costa Rica sono pronte ad affrontarsi in occasione della seconda giornata del gruppo E di Qatar 2022: ecco le probabili formazioni.

27/11/2022

09:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

Giappone e Costa Rica sono pronte a darsi battaglia in occasione della seconda giornata del Gruppo E di Qatar 2022. Gli asiatici sono reduci dalla sorprendente vittoria ottenuta contro la Germania nel turno precedente, che ha aumentato sensibilmente le chances di qualificazione alla fase successiva. Gli uomini di Moriyasu hanno mostrato organizzazione e grinta invidiabili, e vorranno sicuramente dare tutto in una sfida che si preannuncia decisiva, visto che in caso di vittoria regalerebbe loro il passaggio del turno. Discorso completamente diverso per la Costa Rica, che arriva dopo la valanga di reti subita contro la Spagna di Luis Enrique. Keylor Navas e compagni hanno bisogno di una prestazione di spessore per rimettere in discussione il discorso qualificazione, ed è logico intuire che daranno tutto per strappare punti preziosi.

Giappone-Costa Rica, la probabile formazione degli asiatici

Moriyasu si affiderà, con ogni probabilità, alle certezze che hanno guidato la squadra nella vittoria contro la Germania. In porta giocherà ovviamente il portiere titolare Gonda, mentre la cerniera difensiva sarà composta senza dubbio da Yoshida, Tomiyasu e Itakura. Sugli esterni agiranno probabilmente Nagatomo e Yamada, con la zona centrale della mediana occupata da Kamada, cervello del centrocampo giapponese, ed Endo, fondamentale per il suo dinamismo. L’attacco non vedrà probabilmente Minamino dal primo minuto, e il tridente sarà quindi composto da Doan, Asano (l’eroe della prima giornata) e Ito.

(Photo by RAUL ARBOLEDA/AFP via Getty Images)

La probabile formazione dei centroamericani 

Riguardo alla Costa Rica ci sarà quasi certamente qualche cambio, in seguito alla pesantissima sconfitta rimediata contro la Spagna. In porta presenzierà come sempre il leader della squadra Keylor Navas, e davanti a lui agirà una linea di difesa a quattro, composta da Martinez, Calvo, Duarte e Oviedo. In mezzo al campo è probabile la presenza di Ruiz sulla destra, mentre a sinistra dovrebbe essere confermato Bennette. Al centro della mediana ci saranno ancora una volta Tejeda e Borges, ma in attacco è prevista una novità. Al fianco di Campbell giocherà probabilmente Zamora.

Correlati

08:30

27/11/2022

Il 1° maggio del 1988, il Milan di Arrigo Sacchi espugna il San Paolo, mettendo una seria ipoteca alla vittoria dello Scudetto....

Il 1° maggio del 1988, il Milan di Arrigo Sacchi espugna il San Paolo, mettendo una...

08:30

27/11/2022

08:00

27/11/2022

Il 27 novembre 1964, a Jesi, nasce Roberto Mancini. Talento precoce e numero dieci naturale, esordisce in serie A a 17 anni, con...

Il 27 novembre 1964, a Jesi, nasce Roberto Mancini. Talento precoce e numero dieci...

08:00

27/11/2022

Qatar 2022

16:46

08/01/2023

Un esito abbastanza scontato e prevedibile ma assolutamente meritato. Il Commissario Tecnico dell’Argentina Lionel Scaloni...

Un esito abbastanza scontato e prevedibile ma assolutamente meritato. Il Commissario...

16:46

08/01/2023

23:00

31/12/2022

Qatar 2022 è stato senza dubbio l’evento calcistico più atteso non solo del 2022, ma degli ultimi anni in generale. La...

Qatar 2022 è stato senza dubbio l’evento calcistico più atteso non solo del...

23:00

31/12/2022