Gravina: “Nuovo DPCM messaggio di fiducia per il calcio”

13/10/2020

13:12

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Photo by Paolo Bruno/Getty Images

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha commentato le misure sul calcio assunte dal Governo con l’ultimo DPCM, approvato nella notte e reso pubblico questa mattina.

Le disposizioni contenute nel nuovo DPCM rappresentano un grande messaggio di fiducia per il mondo del calcio. Ringrazio l’intero Esecutivo perché ha recepito il vero significato delle nostre ripetute istanze, salvaguardando soprattutto la base del movimento e continuando a consentire l’attività dilettantistica e giovanile. Nella collaborazione proficua con le istituzioni, la FIGC ha sempre mostrato grande senso di responsabilità sul tema della sicurezza e della tutela della salute. Una priorità riaffermata anche con la decisione, adottata con consapevole eccesso di precauzione, di mandare in campo oggi contro l’Irlanda la Nazionale Under 20 in luogo del gruppo dell’Under 21. In un momento così complicato per il Paese, è stato compreso quanto il calcio, sia per numeri che per impatto sociale, possa fare il bene della collettività”.

Parole di soddisfazione, dunque, per un DPCM che si limita a vietare gli sport di contatto (non solo il calcio) esclusivamente a livello amatoriale. Un sospiro di sollievo per gran parte del movimento calcistico italiano, che potrà proseguire sulla strada, seppur lunga e difficile, di una totale ripresa. Ma le incognite restano tante. Dall’innalzamento del numero dei contagi al ritorno dei tifosi negli impianti, che pare ancora lontano, il calcio non può certo dirsi al sicuro da nuovi e più dannosi effetti della pandemia.