Griezmann licenziato Konami per video razzista

Antoine Griezmann, che da poco era stato scelto come ambasciatore dalla società giapponese Konami, è stato licenziato per la pubblicazione di un video razzista nei confronti di una persona asiatica.

07/07/2021

13:32

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

Imago/OneFootball

La società giapponese Konami ha licenziato Antoine Griezmann, diventato solo pochi giorni fa ambasciatore del gioco Yu-Gi-Oh!. L’attaccante è stato accusato di razzismo per un video realizzato con Ousmane Dembélé, in cui i due deridono una persona asiatica. I video in questione sono del 2019 e viene preso in giro un dipendente giapponese dell’albergo dove il Barcellona era in ritiro in quel momento.

Griezmann aveva inoltre aggiunto al video le parole ‘Ching Chong‘, un insulto per le comunità dell’Asia orientale. Ciò ha comportato problemi anche per il Barcellona: lo sponsor Rakuten ha infatti definito ‘inaccettabile‘ il comportamento dei due calciatori e si è dichiarato ‘molto amareggiato‘ per l’accaduto.

LEGGI ANCHE: Mercato Inter: Sebastiano Esposito in prestito al Basilea

Correlati

12:49

07/07/2021

Secondo quanto riportato da Sky Sport, tramite Gianluca Di Marzio, Sebastiano Esposito è vicino al passaggio al Basilea. Dopo...

Secondo quanto riportato da Sky Sport, tramite Gianluca Di Marzio, Sebastiano...

12:49

07/07/2021

12:45

07/07/2021

Riaprire gli stadi! I club di Serie A attendono una risposta dal governo, dopo la mail inviata sabato dai vertici della Lega....

Riaprire gli stadi! I club di Serie A attendono una risposta dal governo, dopo la...

12:45

07/07/2021