Connect with us

Guerra in Ucraina

Guerra in Ucraina: la Repubblica Ceca rifiuta di giocare i playoff contro la Russia

Published

on

Guerra in Ucraina

Arrivano ancora aggiornamenti dal mondo del calcio sui fatti collegati alla Guerra in Ucraina. A dare notizia, questa volta è la Repubblica Ceca che tramite una lettera ha fatto sapere di non essere intenzionata a giocare il playoff per la qualificazione al prossimo Mondiale contro la Russia. La gara non è in calendario ma è un’eventualità in caso di qualificazione di entrambe alla finale dei playoff.  Nella giornata di ieri sia la federazione svedese che quella polacca avevano già comunicato di non essere intenzionate a giocare contro la Russia a seguito dell’invasione militare nei confronti dell’Ucraina.

Guerra in Ucraina, le parole della Federazione Ceca

La Federcalcio della Repubblica Ceca tramite una lettera pubblicata sui propri profili social ha spiegato di non essere disposta a giocare contro la nazionale russa. Queste le parole dei cechi: “La Federazione Calcistica della Repubblica Ceca, i membri dello staff e i giocatori hanno deciso di non giocare contro la Russia. Date le situazioni attuali, nemmeno in campo neutro. Vogliamo che tutto questo finisca il prima possibile”.

In tutto questo trambusto sorprende sempre di più il silenzio assordante di Fifa e Uefa che non hanno ancora preso una posizione chiara e netta su ciò che sta accadendo in Ucraina. I singoli club, i giocatori e le federazioni degli altri paesi alla quasi unanimità hanno preso le distanze e condannato l’invasione russa, cosa non fatta al momento dagli alti vertici del calcio mondiale.