Guerra in Ucraina, la Polonia rifiuta di giocare i playoff Mondiali contro la Russia

La Polonia ha deciso di non voler giocare la gara dei playoff per i Mondiali in Qatar contro la Russia per via della guerra in Ucraina.

26/02/2022

10:48

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Kirill KUDRYAVTSEV / POOL / AFP) (Photo by KIRILL KUDRYAVTSEV/POOL/AFP via Getty Images)

Arrivano ennesimi aggiornamenti dal mondo del calcio sulla brutta guerra che sta avvenendo in Ucraina con la Russia. A dare notizie questa volta è la Polonia, che ha rifiutato di giocare la partita di playoff con i russi in vista del Mondiale in Qatar del 2022. Lo comunica la federazione russa a seguito dell’invasione della Russia nei confronti dell’Ucraina. La partita in questione è in programma il 24 marzo 2022 proprio a Mosca.

Guerra in Ucraina: le parole del presidente della federazione polacca

“Basta chiacchiere, è ora di agire”. Questo è il sunto del discorso di Cezary Kulesza, presidente della federazione polacca in merito alla situazione tra Russia e Ucraina. Lo ha annunciato su Twitter: “questa è l’unica decisione corretta”, questo il suo pensiero e quello di tutta la federazione. Lo stesso sta lavorando con le federazioni di Svezia e Repubblica Ceca per presentare una esposto comune alla FIFA. La situazione avrà sicuramente aggiornamenti, ma dal mondo del calcio il segnale è forte: non ci si piegherà davanti ad una situazione così grave.