Connect with us

Calciomercato Italia

Il grande salto già a gennaio: Pafundi saluta l’Udinese ma resta in Serie A | Telefonata, accordo e firma

Published

on

Simone Pafundi

Il calciatore avrà finalmente la sua chance. Dopo tanti attestati di stima ecco la chiamata che può far decollare la sua carriera.

Non manca davvero nulla a Simone Pafundi per poter essere considerato un grande talento. O forse sì. Fino a questo momento, forse a causa della giovane età, non è ancora arrivata la vera chance. E dopo aver visto le sue ultime giocate con la nazionale Under 19, il dubbio lascia il posto all’incredulità.

Mister Corradi non ha avuto il men che minimo dubbio quando ha deciso di buttarlo nella mischia. Nel suo club invece, l’Udinese, sembra esserci una montagna davanti alla porta che conduce al terreno della Dacia Arena. Ancora più strano sentirlo dire nell’oasi dove i giovani crescono e fanno meraviglie con il pallone.

Simone Pafundi ha la stoffa del campione che verrà ma in tanti hanno paura di bruciarlo. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: alle magie con la maglia della nazionale non stanno facendo da accompagnamento i minuti in Serie A.

Ecco perché un’altra porta, quella che conduce al mercato di gennaio, può spingere il calciatore fuori dall’anonimato per andarsi a prendere una ricca chance. C’è un club in particolare che ha deciso di puntare sul suo talento.

Nuova chance in arrivo

Prima con Sottil in panchina e ora con Cioffi il talento di Monfalcone non è riuscito a convincere l’ambiente e ad esprimersi. Colpa di una mentalità che affligge il nostro movimento e paralizza tutto ciò che porta alla novità. La solita vecchia storia che adesso può cambiare.

Una situazione di stallo che frena la crescita di giovani calciatori e crea un imbuto sempre più stretto dai dilettanti al calcio che conta. Sfornare calciatori con dei valori, da questo punto di vista, diventa una missione sempre più ardua.

Cristiano Giuntoli

Cristiano Giuntoli – Calcioinpillole.com

Ci prova la Juventus

Servono coraggio, visione e pazienza. La Juventus di Cristiano Giuntoli e Massimiliano Allegri vuole prendersi questo rischio. Sulle orme dei vari Fagioli, Miretti e Soulé, i bianconeri vogliono costruire una squadra che abbia soprattutto un futuro radioso davanti a sé.

Pafundi sembra orientato a lasciare il Friuli già a gennaio e la Juventus è pronta ad accoglierlo. Magari bloccandolo già nella prossima sessione di mercato per poi attenderlo, quando sarà maggiorenne, per portarlo effettivamente a Torino. Vedremo cosa ci racconterà il futuro della stellina della Nazionale Under 19.