Inter, il turnover con il Bayern l’occasione d’oro per le riserve

L'Inter di Inzaghi è già qualificata e a Monaco sarà turnover anche in ottica Juventus, sfida fondamentale di campionato.

01/11/2022

17:16

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

L’Inter si appresta a vivere un’altra grande notte di Champions all’Allianz Arena di Monaco di Baviera. Sarà una sfida diversa, però, grazie alla qualificazione acquisita in anticipo da entrambe le squadre. Un’occasione per fare turnover per Inzaghi anche in ottica Juventus-Inter di domenica sera. Il nuovo infortunio di Lukaku e la botta rimediata in allenamento da Dzeko hanno modificato in parte i piani, ma nell’undici titolare del tecnico piacentino le novità sono assicurate.

(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

L’Inter e l’opportunità turnover

Simone Inzaghi non ha mai amato particolarmente il turnover. Alla Lazio non aveva una rosa profonda, all’Inter ha sempre scelto i titolarissimi, quando disponibili, per rischiare il meno possibile. Le tante partite ravvicinate e la necessità di far rifiatare chi gioca ininterrottamente da settimane, però, portano ad una diversa programmazione, soprattutto in una stagione anomala come questa. L’infortunio di Brozovic e Gagliardini a centrocampo ha costretto agli straordinari Calhanoglu, Mkhitaryan e Barella che hanno, però, alzato enormemente il rendimento della squadra. Indietro, invece, è rimasto Asllani che ha avuto poco spazio e non ha saputo sfruttarlo bene come nella trasferta di Barcellona. Questa sera sarà titolare contro il Bayern e sarà un ottimo banco di prova per proseguire la crescita di un calciatore su cui l’Inter punta molto.

LEGGI ANCHE: Inter, caso Boiocchi: la Digos ha già individuato alcuni responsabili

Un giocatore che chiede spazio da tempo è Robin Gosens. Nella scorsa stagione ha dovuto recuperare dall’infortunio, poi quest’anno l’esplosione di Dimarco gli ha chiuso qualsiasi porta. Il gol del Camp Nou gli ha ridato fiducia e l’esterno tedesco vuole tornare protagonista nella terra di casa anche per non farsi scappare la convocazione ai mondiali che sembra sempre più complicata. A destra, invece, occasione per Raoul Bellanova. L’ex Milan ha avuto pochi minuti fino ad ora a disposizione, ma ha messo in campo grinta e ha mostrato buone doti nella corsa. Dovrebbe essere preferito a Darmian che potrebbe essere adattato a braccetto di destra in difesa.

In attacco le scelte devono essere ponderate con attenzione. Con Lukaku out per infortunio, Dzeko disponibile dopo uno stop precauzionale ieri mattina e Lautaro Martinez diffidato, l’unica certezza è Correa. Il Tucu ha ritrovato il gol contro la Sampdoria e vuole farsi perdonare l’occasione gettata alle ortiche nella gara di andata. Al suo fianco è ancora ballottaggio, ma attenzione a Valentin Carboni. Il 2005 argentino scalpita e in un palcoscenico di prestigio, senza le pressioni del risultato, potrebbe essere molto utile per la crescita tecnica della rosa. Inzaghi sa che dopo stasera mancheranno ancora tre partite di campionato in dieci giorni con due big match e la freschezza sarà un’arma fondamentale.

Champions League

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze riaperto dalla FIGC. I bianconeri, però,...

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze...

09:15

22/01/2023

La UEFA sta per lanciare il bando per l’assegnazione dei diritti tv per la Champions League nel triennio 2024-27. Dal 16...

La UEFA sta per lanciare il bando per l’assegnazione dei diritti tv per la...

16:39

26/12/2022