Inter, nel segno di Brehme: Gosens è il nono tedesco della storia

L'esterno si appresta a diventare il nono tedesco della storia nerazzurra. L'ultimo fu Lukas Podolski.

27/01/2022

16:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo credit should read INA FASSBENDER/AFP via Getty Images)

Manca solo l’ufficialità, ma ormai Robin Gosens si può considerare a tutti gli effetti un nuovo giocatore dell’Inter. L’esterno arriva dall’Atalanta per 25 milioni di euro più bonus e si legherà ai colori della Beneamata per le prossime quattro stagioni. Gosens sarà il nono tedesco della storia a vestire la maglia nerazzurra.

Gli otto tedeschi interisti prima di Gosens

Il primo tedesco a vestire la maglia dell’Inter fu Horst Szymaniak. Venne acquistato nella stagione 1963/64 da quella che è passata alla storia come “l’Inter di Herrera”. In nerazzurro collezionò 11 presenze tra Campionato e Coppa dei Campioni. Nel 1982 fu il turno di Hansi Muller arrivato all’ombra della Madonnina prelevato dallo Stoccarda. Con l’Inter collezionò 68 presenze e 13 gol prima di essere ceduto al Como. Di lui ci si ricorda soprattutto per un’intesa mai nata con Evaristo Beccalossi. Nel 1984 a Milano arriva Karl-Heinz Rummenigge per 8.5 miliardi di lire dal Bayern Monaco. Il terzo tedesco della storia interista era stato due volte Pallone d’Oro (1980 e 1981). Con l’Inter 107 presenze e 42 gol. Nel 1988 l’Inter dei record di Trapattoni accoglie uno dei giocatori più amati di sempre dalla tifoseria del Biscione: Lothar Matthaus. Pagato 6 miliardi di lire per strapparlo al Bayern Monaco, fu protagonista indiscusso dello Scudetto del 1989. In nerazzurro vinse anche il Pallone d’Oro nel 1990. Rimase all’Inter quattro stagioni durante le quali realizzò 53 gol in 153 presenze. Sempre nel 1988 l’allora presidente Ernesto Pellegrini acquistò Andreas Brehme dal Bayern Monaco. Uno dei terzini sinistri più forti di sempre. 116 presenze e 11 gol il suo score in nerazzurro. Nella stagione successiva dallo Stoccarda per 3 miliardi arrivò il centravanti Jürgen Klinsmann. L’attaccante rimase all’Inter fino al 1992 e realizzò 34 gol in 95 partite. Nell’estate del 1992 arrivò Matthias Sammer. Il difensore non si ambientò mai, giocò soltanto 12 partite sino al gennaio del 1993 quando tornò in patria per vestire la maglia del Borussia Dortmund. Con i gialloneri vinse tutto in carriera, compreso un Pallone d’Oro nel 1996. L’ultimo giocatore tedesco in ordine temporale ad aver vestito la maglia dell’Inter prima di Gosens è stato Lukas Podolski. L’attaccante arrivò a Milano nel gennaio del 2015 e ci rimase soltanto per sei mesi durante i quali giocò 18 partite e realizzò un solo gol.

Correlati

Brandon Soppy è un nuovo giocatore dell’Atalanta. Il terzino è stato prelevato a titolo definitivo dall’Udinese. I...

Brandon Soppy è un nuovo giocatore dell’Atalanta. Il terzino è stato...

15:32

19/08/2022

15:30

19/08/2022

Anche nella giornata odierna è andato in scena il format pensato dalla nostra Redazione: CIP Football Bar Summer Edition. Tutti...

Anche nella giornata odierna è andato in scena il format pensato dalla nostra...

15:30

19/08/2022

Serie A

14:00

19/08/2022

Sarebbe agli sgoccioli il periodo dell’infortunio di Paul Pogba, tanto che in casa Juve ipotizzano una data di rientro....

Sarebbe agli sgoccioli il periodo dell’infortunio di Paul Pogba, tanto che in...

14:00

19/08/2022

13:00

19/08/2022

Il tecnico del Verona. Gabriele Cioffi, ha presentato in conferenza stampa il match di domenica contro il Bologna, valido per la...

Il tecnico del Verona. Gabriele Cioffi, ha presentato in conferenza stampa il match...

13:00

19/08/2022