Inter-Roma, Inzaghi: “Affrontiamo una delle squadre più forti”

Ecco le parole del tecnico dell'Inter in conferenza stampa, rilasciate alla vigilia del delicato match contro la Roma di Mourinho.

22/04/2022

12:54

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Il tecnico dell’Inter, Simone Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match fra i nerazzurri e la Roma, valido per la 34a giornata di Serie A. Ecco le sue parole, riportate da TMW.

Inzaghi
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Inter-Roma, le parole di Inzaghi in conferenza stampa

Sul momento della squadra e il match di domani
“Affrontiamo una delle squadre più forti della Serie A, allenata da un grande allenatore che tutti conosciamo, sono in un ottimo momento. Servirà grandissima attenzione, per noi è molto importante, una finale. La Roma non perde in A da gennaio contro la Juventus. La vittoria con il Milan ci ha dato tantissima convinzione, ci ha regalato un’altra finale. Non ci siamo mai persi, abbiamo raccolto meno di quanto si poteva in un certo periodo, ora dobbiamo finire nel migliore dei modi”

LEGGI ANCHE: PSG, il futuro di Mbappé enigma da risolvere: previsto incontro per il rinnovo

Su Correa
“Ha fatto un ottimo derby, come tutti gli altri. Abbiamo ancora due allenamenti, dovrò cercare di valutare lo stato di ognuno. Sono tutti disponibili, eccetto Vidal per una brutta distorsione nel derby. Faremo le scelte migliori possibili”

Sulle partite ravvicinate e i prossimi due impegni
“Sappiamo che manca un mese al traguardo e abbiamo tantissime partite ravvicinate. Dovremo prepararci sempre al meglio, fare contro la Roma una gara di corsa e determinazione. Troveremo avversari che ci creeranno delle difficoltà. Tutte. Se tra Roma e Bologna ci si giocherà lo scudetto? Ci metto anche l’Udinese, sarà importantissima per noi questa settimana. Alla fine saranno 53 partite totali quest’anno, ora ci aspettano sei finali.”

Inter Inzaghi
(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Sul percorso della squadra
“E’ stato un bel percorso, con il Bologna avremmo voluto giocarla a gennaio, ma la pandemia non ce l’ha permesso. Ho giocatori grandi ed esperti che sanno recuperare bene, dopo ogni tipo di sforzo fisico e mentale. Stiamo facendo un ottimo lavoro da luglio, dopo l’inizio le aspettative si sono alzate ma, questo, non deve scoraggiarci. Dobbiamo finisce questo percorso lungo e insidioso nel miglior modo possibile. Ci stiamo preparando, spero di avere sempre il gruppo a disposizione per poter scegliere”

Sulle possibili scelte di domani
“Barella, Calhanoglu e Brozovic hanno certamente giocato di più, ma i sostituti sono giocatori che si allenano perfettamente e sono sempre disponibili: ci daranno una grandissima mano. Anche Vidal ne ha giocate tante, purtroppo ci ha lasciato una caviglia nel derby e spero di recuperarlo per Bologna”

Sulle polemiche per la designazione di Sozza
“Penso solo alla finale che abbiamo raggiunto. La nostra è una delle classi arbitrali migliori d’Europa, poi certo tutti possono sbagliare. Nell’arco di un campionato penso che episodi contro e a favore si pareggino”