Inter, Vidal attacca: “I calendari sono troppo intasati”

Il cileno auspica una rivisitazione degli stessi nei prossimi anni.

26/05/2022

17:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Intervenuto ai microfoni della FIFPRO, sindacato internazionale dei calciatori, Arturo Vidal, centrocampista dell’Inter, ha duramente criticato i calendari troppo intasati e lo stress a cui sono sottoposti i calciatori. Di seguito le sue parole.

Inter, Vidal critica i calendari troppo intasati

Vidal calendari
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

“Tutte queste partite mettono a rischio l’incolumità dei giocatori, che possono vedere le loro carriere accorciarsi moltissimo. Come ogni lavoro è necessario per i giocatori ogni tanto staccare, perché lo stress e sicuramente influisce sulla salute mentale di ogni atleta. Ricordiamoci che il calcio è una festa, non il mercato degli schiavi”.

Sicuramente il tema sarà molto dibattuto in futuro all’interno delle sedi dei massimi organismi calcistici internazionali. Rispetto a qualche anno fa gli impegni sono sensibilmente aumentati e questo ha senza dubbio inficiato sulla salute e sul rendimento di moltissimi calciatori. Il business dovrebbe essere accompagnato da una visione più equa in modo da permettere a tutti di poter rendere al massimo.

Gli stessi Mondiali in Qatar mal si sposano col grido d’appello mosso dallo stesso Vidal: la prossima si preannuncia una stagione ancora più frastagliata dal punto di vista dei calendari.