Inzaghi perde la bussola a Udine: la panchina dell’Inter è a rischio?

L'Inter perde 3-1 in casa dell'Udinese e sotto accusa finisce il tecnico dei nerazzurri Simone Inzaghi per alcune scelte che stanno facendo discutere.

18/09/2022

15:01

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

L’Inter di Simone Inzaghi non c’è più. A certificarlo è stata l’Udinese che nel match della Dacia Arena valido per la 7ª giornata di Serie A ha battuto i nerazzurri per 3-1. L’Inter con la sconfitta in Friuli è arrivata a 3 partite perse nelle prime 7 giornate di campionato. Nella storia interista, nell’era dei tre punti, una partenza così deficitaria era accaduta solamente in altre tre circostanze (1998/99, 2000/01 e 2011/12).

A finire sul banco degli imputati è stato naturalmente Simone Inzaghi. Il tecnico piacentino sembra aver perso completamente la bussola. Nella giornata odierna a far discutere sono i due cambi effettuati dopo 30′. Mkhitaryan e Bastoni hanno lasciato il campo perché ammoniti nel primo tempo. Gagliardini, entrato al posto dell’armeno non ha praticamente mai pervenire la sua presenza in campo. L’Inter al momento è una squadra che sembra essere una lontana parente di quella ammirata per lunghi tratti anche nella scorsa stagione. La difesa, da sempre un punto di forza, è la terza più battuta dell’intera Serie A. Peggio, in termini di gol subiti, hanno fatto solo Sampdoria e Monza. Inzaghi nella gara contro l’Udinese ha mandato i suoi in campo con il classico 3-5-2. La confusione del tecnico è certificata dalle posizioni in difesa. Partito con Skriniar-Acerbi-Bastoni, ha spostato lo slovacco (partito a destra) sia al centro che a sinistra. Il terzetto difesnivo con cui ha chiuso il match della Dacia Arena era formato da D’Ambrosio-De Vrij e Skriniar.

Inter Inzaghi
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Inter, Inzaghi a rischio esonero?

Sui social i tifosi nerazzurri sembra abbiano perso ormai la pazienza. L’hasthtag #InzaghiOut spopola ormai su Twitter. Per il tecnico nerazzurro sarà un pomeriggio complicato. La sua panchina al momento non pare sia a rischio anche perché la società nerazzurra non sta vivendo esattamente un periodo florido dal punto di vista economico. Difficilmente il presidente Steven Zhang deciderà di ingaggiare un altro tecnico e dunque tenere a libro paga due allenatori.

Correlati

08:00

01/10/2022

L’Hellas Verona e Marco Davide Faraoni sono sempre più vicini al rinnovo. L’esterno infatti è pronto a prolungare...

L’Hellas Verona e Marco Davide Faraoni sono sempre più vicini al rinnovo....

08:00

01/10/2022

07:30

01/10/2022

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta in prima pagina nei giornali sportivi esteri di...

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta in...

07:30

01/10/2022

Serie A

08:00

01/10/2022

L’Hellas Verona e Marco Davide Faraoni sono sempre più vicini al rinnovo. L’esterno infatti è pronto a prolungare...

L’Hellas Verona e Marco Davide Faraoni sono sempre più vicini al rinnovo....

08:00

01/10/2022

20:30

30/09/2022

Il noto quotidiano britannico Times ha stilato una top 11 della nostra Serie A, con l’intento di costruire una squadra che...

Il noto quotidiano britannico Times ha stilato una top 11 della nostra Serie A, con...

20:30

30/09/2022