Connect with us

Serie A

Juventus, Allegri: “Fiorentina forte e propositiva. Serve bella partita”

Published

on

Juventus Allegri

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Fiorentina, in programma domani sera alle 20:45 allo Stadio Franchi di Firenze e valido per l’undicesima giornata di campionato. 

Una rivalità storica e mai sopita e che vale un pezzo di altissima classifica. La Juventus affronta domani la Fiorentina per continuare la sua lotta al vertice contro l’Inter (e magari operare il sorpasso sapendo già l’esito del match contro l’Atalanta), i viola vogliono reagire dopo i due KO di fila contro Empoli e Lazio e tornare nelle zone dei piazzamenti europei. Di seguito le parole del tecnico dei bianconeri.

Juventus Allegri

(Phoot by Marco Bertorello, Onefootball.com)

Juventus, le parole di Allegri alla vigilia della sfida contro la Fiorentina: “Domani affrontiamo squadra forte e con bella rivalità. Kean? Sta crescendo ma deve continuare così. Chiesa sta bene. La squadra conta più del singolo”

Innanzitutto voglio esprimere la mia vicinanza ai famigliari delle vittime dell’alluvione in Toscana e a chi ha subito e sta subendo danni e disagi. Questa è la cosa più importante di tutte“.

Domani è una partita importante perché è sempre Juve-Fiorentina è c’è una bella rivalità tra le due squadre. Affronteremo una squadra forte, anche se arrivano da due sconfitte nelle ultime due partite Una squadra propositiva e che gioca a calcio. Per tornare a casa con dei punti servirà fare un’ottima partita“.

Timothy Weah si è infortunato e quindi a destra potrei spostare McKennie. Abbiamo alcune certezze, ed è giusto perseguirle. Kean sta crescendo tanto a livello mentale, ma deve continuare così nel suo percorso. In attacco sono tutti a disposizione“.

Federico Chiesa sta molto meglio e anche domenica quanto è subentrato contro il Verona, ha creato molti pericoli. Abbiamo un buon attacco che ci può dare tanto come gol ma anche come sviluppo di gioco. Ho scelta anche negli altri reparti, uno tra Kostic, Cambiaso e Iling potrebbe diventare un centrocampista“.

Sono contento di Soulé al Frosinone. Aveva fatto bene dimostrando il suo valore anche da noi nella scorsa stagione, aveva solo bisogno di avere più minutaggio“.

Bisogna continuare a lavorare per limare i nostri limiti, dobbiamo diventare ancora più solidi. Stiamo facendo bene, ma siamo solo all’undicesima giornata e dobbiamo ancora fare molto per centrare l’obiettivo della qualificazione in Champions League“.

Dobbiamo continuare a lavorare di squadra, che è la cosa più importante non gli obiettivi individuali. Bisogna correre e sacrificarsi anche in difesa. Tutti devono lavorare per il bene della squadra, anche gli attaccanti“.

Domani servirà una partita molto attenta. Sappiamo che è un match molto sentito tra le tifoserie e ci aspetta un’ambiente caldo che caricherà una squadra molto aggressiva e forte“.

De Sciglio inizierà a tornare con noi tra un mese. Alex Sandro è più vicino al rientro rispetto a Danilo. Lui ha avuto una lesione, che è piccola ma è fastidiosa e pericolosa. Spero di riaverlo contro l’Inter“.

In queste prime 10 giornate di campionato abbiamo fatto ottime partite ad altre non belle, anche basandoci sull’avversario. Noi dobbiamo crescere ed essere solidi. Serve essere più precisi ed efficaci in zona gol. Continuiamo a fare così, perchè nel calcio si fa presto a rovinare tutto“.