Connect with us

Serie A

Juventus, Allegri: “Reazione da grande squadra dopo il gol subito”

Published

on

dichiarazioni Allegri

Le dichiarazioni del tecnico della Juventus Massimiliano Allegri al termine della gara di Serie A vinta in casa del Monza.

La Juventus ha battuto per 2-1 il Monza nella gara valida per la 14ª giornata di Serie A. I bianconeri, in un finale di partita incredibile, sono riusciti a trovare il gol vittoria con Gatti al 93′ dopo aver subito il pari di Valentin Carboni al 92′. Grazie a questo successo la Juve si porta momentaneamente al primo posto in classifica con 33 punti in attesa del match dell’Inter in programma domenica sera contro il Napoli. Al termine della partita dell’U-Power Stadium ai microfoni di Dazn ha parlato l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri. Di seguito ecco le sue dichiarazioni.

Juventus, Allegri: “Il nostro obiettivo è quello di ritornare in Champions League”

dichiarazioni Allegri post Monza-Juventus

“Dopo il gol subito nel finale abbiamo avuto una reazione da grande squadra e ci siamo andati a prendere una vittoria importantissima. Il merito è dei ragazzi che non si sono abbattuti dopo la rete subita e hanno reagito immediatamente”.

“Abbiamo giocato un buon primo tempo, poi nella ripresa ci siamo abbassati e il Monza aveva il possesso della palla anche se non abbiamo concesso praticamente nulla fino al loro gol”.

“Sono soddisfatto della prova dei ragazzi. Sono tornati anche Alex Sandro e Danilo che sono due giocatori importanti per noi ed entrambi hanno giocato una buona gara”.

“La vittoria è importante perché aumentiamo al momento il distacco sulla quinta in classifica. Il nostro obiettivo è quello di tornare a giocare la Champions League il prossimo anno. Bisogna fare un passo alla volta, il campionato è lungo e ci aspettano ancora tante gare complicate. Questa sera era molto importante vincere contro una squadra forte come il Monza che lo scorso anno ci aveva battuto due volte su due”.

“Ogni anno tra novembre e dicembre sento parlare del mio futuro. Il mio futuro non è importante. Quello che conta è la Juventus e il futuro della squadra e della società che è in buone mani. Il mio intento è quello di riportare i colori bianconeri dove meritano e cioè a giocare la Champions League”.