Juventus, Allegri: “Vincere e chiudere al meglio il girone”

Juventus, Allegri: "Nel sorteggio serve anche fortuna. Magari arrivi primo e peschi il PSG".

07/12/2021

15:48

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini, Onefootball.com)

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato alla vigilia del match di Champions League contro il Malmo, in programma domani alle 18:45 all’Allianz Stadium e valido per la 6° e ultima giornata della fase a gironi.

Queste le parole del tecnico dei bianconeri raccolte da TMW:

LEGGI ANCHE: Juventus-Genoa, formazioni ufficiali: Allegri si affida a Morata-Dybala davanti

Domani giocheranno Perin in porta e rientrato Rugani e Alex Sandro, giocherà Rabiot. Domattina valuterà gli altri, Kean è in dubbio ma gli altri stanno bene come ad esempio De Sciglio. Farò un po’ di turnovoer, vogliamo vincere e chiudere al meglio il girone, per poi pensare alla partita di campionato col Venezia. Kulusevski rientrerà settimana prossima“.

Dell’Under 23 ci saranno De Winter e Miretti. Soulé non può esserci perché non è in Lista B. Vedremo se dare qualche minutaggio a qualche ragazzo, se lo meritano perchè stanno facendo bene“.

Arthur sta bene e può giocare, vedremo se giocare con due in mediana oppure con un centrocampo a 3“.

Dybala sta bene e giocherà. Ha bisogno di stare in campo, è stato troppo tempo fuori. Bonucci è a posto e anche lui sarà a disposizione per domani”.

Su Kulusevski in chiave mercato non parlo. é un giocatore della Juventus. Spiace che domani non ci sar,à ma abbiamo deciso di farlo riposare per non peggiorare il suo problema“.

Col 4-2-3-1 siamo più ordinati, ci dividiamo meglio le zone di campo ma non vuol dire che sarà il nostro modulo base, dipende anche dalla volontà dei calciatori. Domani è difficile, ho solo Bernardeschi come esterno puro, dovrò inventarmi qualcosa“.

Vincere è sempre importante perché quando vinci stai meglio, ti alleni meglio e sei più tranquillo. Questo lavoro serve per vincere le partite. Soddisfa maggiormente e hai più serenità nel proseguire nel tuo lavoro“.

Il Liverpool, il Bayern Monaco, il City e il Real Madrid sono le squadre più forti ora assieme al PSG. Queste cinque mi sono parse a un livello più alto rispetto a tutte le altre“.

L’unica cosa certa ora è che dobbiamo creare i presupposti per fare meglio. A marzo è un’altra cosa in Europa. Servono giocatori pronti e in condizione. Ora finiamo il girone, poi pensiamo al campionato. Alla Champions ci penseremo nuovamente in primavera“.

A parte Liverpool, Bayern e City ancora non si conoscono tutte le prime. Ci vuole anche fortuna nel sorteggio. Magari arrivi primo e poi agli ottavi becchi il PSG. Ci sono troppe variabili, l’importante è essere agli ottavi poi vedremo chi affronteremo“.