Juventus-Lazio 2-0, il primo tempo. In gol Vlahovic e Morata

Juventus-Lazio 2-0, la cronaca del primo tempo. I bianconeri avanti con i gol di Vlahovic e Morata.

16/05/2022

21:38

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by MARCO BERTORELLO, Onefootball.com)

Si è concluso il primo tempo dell’Allianz Stadium tra Juventus e Lazio. Bianconeri in avanti 2-0 grazie ai gol segnati da Dusan Vlahovic e Alvaro Morata. Al 18′ uscita e ovazione per Giorgio Chiellini, all’ultima partita davanti al suo pubblico.

Juventus Lazio
(Photo by Emilio Andreoli, Onefootball.com)

Juventus-Lazio 2-0, la cronaca del primo tempo

Lazio subito pericolosa dopo appena cinque minuti di gioco. Bello scambio in zona offensiva tra Zaccagni e Cataldi, il mediano arriva il tiro e stampa la conclusione sulla traversa a Perin battuto.

LEGGI ANCHE: Juventus, Milinkovic-Savic sempre nei pensieri: stasera all’Allianz anche Lotito

Al 10′ la Juventus stappa il match al primo tiro in porta. Morata arriva al cross, servizio per Vlahovic che in tuffo anticipa Acerbi e buca Strakosha per l’1-0 bianconero. Juve che attacca ancora al 12′. Mancino a giro provato da Bernardeschi che non esce di molto.

Al 16′ si rifà vedere la Lazio. Buona giocata personale di Felipe Anderson, girata al limite dell’area e palla fuori di poco.

Al 18′ ovazione per Giorgio Chiellini che lascia il campo e saluta il pubblico dello Juventus Stadium. Al suo posto Matthjis de Ligt.

Superata ampiamente la prima metà di gara la Lazio si accende Milinkovic-Savic. Numero del serbo che serve in area Felipe Anderson, ma il brasiliano viene prontamente anticipato da Perin.

Al 31′ Lazzari viaggia sulla destra e centra basso per Zaccagni. Tentativo ambizioso con il tacco dell’esterno biancoceleste e palla fuori di poco.

Al minuto 36 la Juventus raddoppia. Cuadrado serve Morata involato in area, bel movimento della punta spagnola e destro a battere Strakosha per il 2-0.

Il primo tempo si chiude così. Juventus avanti 2-0 sulla Lazio grazie alle reti di Vlahovic e Morata.