Juventus-Maccabi Haifa e l’influenza della festa religiosa: di cosa si tratta

Per gli atleti ebrei la partita di Champions League contro i bianconeri sarà fortemente influenzata dallo Yom Kippur.

04/10/2022

11:07

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by RONALDO SCHEMIDT / AFP) (Photo by RONALDO SCHEMIDT/AFP via Getty Images)

Juventus-Maccabi Haifa subirà l’influenza di una festa religiosa. Tra stasera e domani tutti i seguaci della religione ebraica celebreranno la ‘Giornata dell’Espiazione’, lo Yom Kippur. Durante questa celebrazione non sarà possibile ingerire alcun tipo di cibo o bevanda. Dunque, il tecnico degli israeliani Barak Bakhar dovrà tenere conto di ciò nelle scelte di formazione che andrà ad operare per il match contro i bianconeri. Anche se la trasferta a Torino, in un certo senso, aiuta il Maccabi.

maccabi haifa
(Photo by RONALDO SCHEMIDT/AFP via Getty Images)

Juventus-Maccabi Haifa e la festa religiosa: cosa cambia

Dal crepuscolo del decimo giorno del mese ebraico di Tishri – cioè a cavallo fra settembre ed ottobre del calendario gregoriano – fino al tramonto del giorno successivo, tutti gli ebrei celebrano lo Yom Kippur. Questa festa, che si può tradurre come ‘Giorno dell’Espiazione’, rappresenta uno snodo fondamentale per tutti i seguaci della religione ebraica. Infatti, serve ad espiare ogni peccato con preghiere, meditazione ed un digiuno totale per 24-25 ore. Dunque, nessuna possibilità di ingerire cibo o bevande di alcun genere. Questo si riflette sugli impegni degli atleti, in particolare per i calciatori del Maccabi Haifa, che sfideranno la Juventus questa sera. L’allenatore degli israeliani Bakhar dovrà tenere conto di questo fattore, che coinvolgerà tutti i giocatori ebrei praticanti in rosa, i quali difficilmente potranno scendere in campo. Anche se il fattore logistico potrebbe aiutare il Maccabi.

LEGGI ANCHE: Serie A, la classifica aggiornata dopo l’8ª giornata

bakhar maccabi
(Photo by JACK GUEZ/AFP via Getty Images)

Giocare a Torino può aiutare

Il fattore logistico però può giocare a favore. Infatti, a Torino, il sole tramonterà prima rispetto a quanto avrebbe fatto a Parigi o a Lisbona. Il Maccabi ha chiesto specificatamente alla UEFA di inserire questa gara in calendario in questa data, in modo da sfruttare il fuso orario differente. Dunque, i calciatori potranno cibarsi prima dell’inizio del match e probabilmente molti degli ebrei praticanti in squadra saranno a disposizione del tecnico.

Champions League

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze riaperto dalla FIGC. I bianconeri, però,...

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze...

09:15

22/01/2023

La UEFA sta per lanciare il bando per l’assegnazione dei diritti tv per la Champions League nel triennio 2024-27. Dal 16...

La UEFA sta per lanciare il bando per l’assegnazione dei diritti tv per la...

16:39

26/12/2022