Juventus, parole al veleno di Kulusevski: lo svedese spiega l’addio ai bianconeri

Dejan Kulusevski nel corso di un'intervista ha parlato del suo passato alla Juventus e dei motivi del suo trasferimento al Tottenham.

26/09/2022

09:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

L’ex giocatore della Juventus, Dejan Kulusevski, ha spiegato i motivi dell’addio ai bianconeri e del suo trasferimento al Tottenham nel corso di un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Lo svedese ha anche parlato delle differenze tra Conte ed Allegri e del rapporto col nuovo tecnico. Ecco di seguito le sue parole.

Dalla Juventus al Tottenham: le dichiarazioni di Kulusevski

Kulusevski Juventus
(Photo by CHRIS RADBURN/AFP via Getty Images)

La sua situazione alla Juventus

LEGGI ANCHE: Juventus, Zeman difende Allegri: “Brutto gioco? Come tutte in Serie A”

“Non lo so, nel calcio le cose vanno semplicemente male. Io non ho cambiato nulla di me stesso in questi mesi: mentalmente andavo e vado sempre in campo per dare il massimo. Alla Juve, però, non funzionava al di là di quanto mi impegnassi io”.

I motivi dell’addio

“Sono un tipo che ama guardare avanti, più che indietro. Di sicuro alla Juventus non mi sentivo benissimo per tanti motivi diversi e quando ti rendi conto che le cose non vanno, poi è difficile invertire la rotta restando nello stesso ambiente. Perciò la scelta di andare via dall’Italia è stata la migliore che potessi fare in quella situazione”.

L’ambientamento in Inghilterra

“In Inghilterra mi trovo alla grande, va tutto meglio rispetto a Torino, sia in campo che fuori. Come ho detto, adesso ho sempre voglia di giocare a calcio. E di vincere per la mia squadra”.

Su Conte

“Il suo lavoro è stato importante. Al Tottenham il mio corpo è cambiato, grazie soprattutto agli esercizi in palestra, in pochissimo tempo. Si lavora moltissimo tutti i giorni e meglio di quanto facessi in Italia. Amo come ci alleniamo a Londra e di sicuro il merito è del nostro tecnico: sono felicissimo di giocare per lui”.

Allegri vs Conte

“Sono diversi? Onestamente sì. Non voglio dire che uno sia meglio dell’altro, perché ho grande rispetto sia per Allegri che per Conte ed entrambi hanno vinto tanto in carriera, ma il lavoro e l’idea di calcio sono completamente diversi. Al Tottenham, come ho già detto, si fatica molto di più in palestra e i risultati si vedono. Posso dire che dalla Juve agli Spurs mi è cambiato il mondo e su Conte va detta una cosa”.

Conte, allenatore e persona

“Non ho mai conosciuto nella mia vita, anche fuori dal calcio, una persona motivata come Antonio Conte. Uno così, quando ti parla, ti entra per forza nel cuore”.

Correlati

Il mercato della Juve inizia già a muoversi, nonostante la sessione stiva di calciomercato si sia chiusa da meno di un mese....

Il mercato della Juve inizia già a muoversi, nonostante la sessione stiva di...

17:52

25/09/2022

17:20

25/09/2022

La Juventus continua a lavorare in vista del rientro in campo il prossimo week-end. La sosta delle Nazionali serve a schiarire le...

La Juventus continua a lavorare in vista del rientro in campo il prossimo week-end....

17:20

25/09/2022

Premier League

Secondo quanto riportato dal portale inglese Sunday Mirror, l’Arsenal sarebbe ad un passo da un importante colpo di...

Secondo quanto riportato dal portale inglese Sunday Mirror, l’Arsenal sarebbe...

13:30

27/11/2022

08:00

26/11/2022

Il 26 novembre 1990, a Manchester, nasce Danny Welbeck. Fisico e veloce, a quindici anni entra nelle giovanili dello United, che...

Il 26 novembre 1990, a Manchester, nasce Danny Welbeck. Fisico e veloce, a quindici...

08:00

26/11/2022