Juventus, tutto da buttare: Allegri sulla graticola

La sconfitta con il Monza rende bollente la panchina bianconera: ennesima gara disastrosa, la pausa può favorire l'esonero.

18/09/2022

17:56

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Massimiliano Allegri rischia seriamente l’esonero. La sconfitta contro il Monza, arrivata dopo l’ennesima gara da buttare per la Juventus, può essere fatale. Le riflessioni durante la pausa per le Nazionali daranno risposte.

Juventus ancora ko, Allegri rischia l’esonero

L’hashtag #AllegriOut è in tendenza su Twitter da diverso tempo. A ogni sconfitta della Juventus, gran parte dei tifosi chiedono sui social l’esonero del tecnico. A Monza si è assistito all’ennesima disfatta. Solamente due tiri nello specchio contro l’ultima in classifica, incapace fino ad oggi di ottenere una vittoria in Serie A. Una settimana fa i brianzoli sono stati dominati dal Lecce e solo due clamorose sviste arbitrali hanno salvato i biancorossi. Contro i bianconeri invece, la squadra del neo arrivato Raffaele Palladino – all’esordio assoluto da professionista – ha dominato in lungo ed in largo, meritando ampiamente la vittoria. E l’espulsione di Angel Di Maria non può essere un’attenuante, visto che in 11 contro 11 la Juventus non aveva comunque costruito nemmeno un’occasione da gol.

Allegri si appella alle assenze, ma è chiaro che non possa essere questa la ragione delle orribili prestazioni stagionali. L’evidenza maggiore è che dopo 15 mesi, il tecnico bianconero non è stato capace di dare un’impronta alla squadra. Al di là delle idee o delle filosofie a cui ci si sente più vicini, in questa squadra non funziona nulla. Non c’è niente da salvare. Niente a cui appigliarsi per cercare motivazioni e provare a risalire la china. Giocatori svogliati e impauriti, che subiscono il ritmo contro chiunque, che sia il Paris Saint-Germain, il Benfica o il Monza. Qualsiasi squadra domina contro la Juventus. E questo non è accettabile per un club di questo blasone.

Ora c’è la sosta per le Nazionali e, nonostante le rassicurazioni di Maurizio Arrivabene nel pre partita, di riflessioni sul futuro di Allegri se ne faranno. Potrebbe essere il momento giusto per l’esonero, con la pausa che servirebbe ad inserire un nuovo tecnico – anche se gran parte della rosa non sarà alla Continassa. Certo, l’aspetto economico pesa – Allegri guadagna 7 milioni netti l’anno con un contratto fino al 2025 -, ma probabilmente peserebbe di più un’altra stagione totalmente fallimentare. E con gli introiti della Champions League fortemente a rischio, con il cammino europeo ormai compromesso.

Correlati

17:31

18/09/2022

Il pomeriggio delle gare di Ligue 1 ha regalato la netta vittoria del Monaco che trova il terzo successo di fila e il pareggio...

Il pomeriggio delle gare di Ligue 1 ha regalato la netta vittoria del Monaco che...

17:31

18/09/2022

17:22

18/09/2022

Il Monza festeggia la sua prima vittoria in Serie A. I lombardi hanno battuto 1-0 la Juventus quest’oggi in casa grazie al...

Il Monza festeggia la sua prima vittoria in Serie A. I lombardi hanno battuto 1-0 la...

17:22

18/09/2022

Serie A

23:30

24/09/2022

L’ex allenatore di Milan, Juventus e Real Madrid, Fabio Capello, è stato ospite al Festival dello Sport di Trento, dove ha...

L’ex allenatore di Milan, Juventus e Real Madrid, Fabio Capello, è stato...

23:30

24/09/2022

22:40

24/09/2022

La Juve sta già pianificando il mercato per la prossima stagione, e i principali nomi studiati da Arrivabene nell’ultimo...

La Juve sta già pianificando il mercato per la prossima stagione, e i principali...

22:40

24/09/2022