La Juventus ritrova la sua Joya

05/09/2020

19:19

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ultima apparizione di Paulo Dybala con la maglia della Juventus è stata contro il Lione, dove l’infortunio rimediato in campionato e non del tutto smaltito, lo ha fermato dopo tredici minuti dal suo ingresso in campo.

E’ passato poco meno di un mese da quell’ottavo di Champions League che per l’attaccante si è concluso con occhi lucidi, capo chino e la grande amarezza per non aver potuto dare il suo contributo.
La lesione muscolare sembrava costringerlo a saltare tutta la preparazione e almeno la prima partita della nuova stagione.
La Joya però stupisce ancora: alla Continassa, centro di allenamento della Juventus, questa mattina è tornato a lavorare in gruppo.
L’argentino vuole esserci contro la Sampdoria, se non da titolare, almeno in panchina.
Ad oggi  difficile capire se possa già essere pronto per il 20 Settembre ma Dybala ci sta provando e ci proverà fino all’ultimo momento.

Dopo esser stato protagonista di una stagione strepitosa, l’attaccante classe ’93, si prepara al sesto anno con la maglia della Juventus.
Le parole del nuovo tecnico , Andrea Pirlo, che in conferenza stampa lo ha considerato un perno della rosa, gli hanno dato grande entusiasmo.
Un clima completamente diverso da quello dell’inizio della scorsa stagione, quando sembrava essere ai margini della Juventus e con le valigie in mano.
Oggi invece l’argentino ha la consapevolezza di essere al centro del progetto bianconero.
Il suo obbiettivo principale è quello di ripetere ciò che ha fatto nella scorsa stagione e migliorarsi.
Insieme a Cristiano Ronaldo, si sta anche preparano ad accogliere il nuovo compagno in attacco, uno fra Dzeko e Suarez.
Occhi lucidi e amarezza sono ormai un ricordo lontano per la Joya che ha ritrovato il sorriso ed è tornato al lavoro per riprendersi la Juventus sul campo.