Connect with us

Calcio Estero

La Liga, aperta indagine su Bellingham dopo il caso Greenwood

Published

on

bellingham greenwood

Bellingham Greenwood – La Liga ha aperto una indagine su Bellingham dopo il possibile insulto al connazionale Greenwood durante Getafe-Real Madrid.

Lo scorso primo febbraio, durante la partita fra Getafe e Real Madrid, Jude Bellingham è stato assoluto protagonista. Non per le sue gesta in campo, perché i Blancos hanno sì vinto ma con una doppietta di Joselu, ma per un episodio extracalcio.

Dopo uno scontro di gioco con Mason Greenwood, il numero 5 madrileno si sarebbe rivolto verso il connazionale utilizzando l’epiteto “rapist”, ossia “stupratore”, in riferimento alla vicenda che ha coinvolto l’ex Manchester United e le presunte violenze verso la ex fidanzata – che gli sono costate l’arresto.

Il procedimento legale verso Greenwood è stato cancellato dopo il ritiro della denuncia, ma le foto che ha pubblicato Harriet Robson, l’accusatrice, lasciavano pochi dubbi. Al di là di tutto però, sui social non è sfuggita questa scena e la Liga ha aperto un’indagine per chiarire la posizione di Bellingham.

Liga, indagine su Bellingham per l’insulto a Greenwood. Ma anche per episodi di razzismo verso Vinicius

La Liga ha emesso un comunicato sulla vicenda: “Dopo la fine della partita, attraverso i social media, sono stati rilevati messaggi riguardanti un possibile incidente in cui il giocatore ospite Jude Bellingham avrebbe rivolto un insulto in inglese al giocatore di casa Mason Greenwood dopo un’azione nel gioco. Numerosi media hanno riportato questo episodio, come evidenziato nel rapporto”.

Oltre a questo, prima di Getafe-Real Madrid c’è stato anche un altro episodio, che ha coinvolto Vinicius: “Attraverso i social network, in concomitanza con l’arrivo della squadra ospite allo stadio Coliseum, è stata rilevata una registrazione in cui numerosi tifosi locali intonavano cori intolleranti. Si potevano udire indistintamente “Vinicius, scimmia” e “figlio di p.”. Va sottolineato in particolare che il club ha reagito immediatamente dopo ciascuno degli incidenti sopra descritti, attivando il protocollo stabilito e lanciando un messaggio chiaro attraverso sistema di informazione pubblica dello stadio”.