Lazio, Helveg: “Occhio al Midtjylland, ma Sarri avrà le idee chiare”

L'ex terzino ha anche ammesso di provare nostalgia per gli anni trascorsi in Italia.

12/09/2022

12:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Credit: Gary M Prior/Allsport

Thomas Helveg, ex terzino di Milan e Inter tra le altre, ha parlato della sfida di Europa League tra Lazio e Midtjylland in programma giovedì alle 18:45. Di seguito le sue dichiarazioni a Radiosei.

Lazio, Helveg presenta il Midtjylland

Helveg Lazio Midtjylland
(Photo by Marco Rosi – SS Lazio/Getty Images)

“Mi manca l’Italia, ma non solo il campionato di calcio, mi manca l’Italia come paese. Sono stato benissimo sia in Friuli che a Milano. Sto seguendo il campionato di Serie A, in Danimarca qualche partita viene trasmessa in diretta, ma qualcuna mi scappa. Seguo il Milan quando mi capita”.

LEGGI ANCHE: Juventus in emergenza per il Monza: potenzialmente ci sono 10 indisponibili

MIDTJYLLAND – “Il campionato danese ha avuto una partenza atipica perché le grandi come Copenhagen e Midtjylland stanno facendo fatica. Il cammino è ancora lungo e le cose possono cambiare. Il Midtjylland ha cambiato il mister, ora hanno Capellas che pratica un gioco offensivo, vuole difendersi in avanti e non stare indietro a chiudere gli spazi. Prima di lui la squadra si copriva bene e ripartiva spesso in contropiede. In Europa la squadra ha sbagliato la partita con lo Sturm Graz e ora vogliono rifarsi, nonostante anche l’inizio di campionato non sia stato dei migliori. Tecnicamente la squadra non è scarsa, ma al momento non gira nel migliore dei modi. Nell’ultima di campionato però hanno segnato in pieno recupero, quindi è un segnale che non mollano mai”.

STADIO – “La Lazio arriverà in Danimarca e giocherà in uno stadio non tanto grande, non ricordo se di 10 o 15 mila spettatori. Tuttavia sarà tutto pieno e ci sarà un ambiente caldo, ma niente a che vedere con l’Olimpico”.

SINGOLI – “Pione Sisto è un ragazzo strano da capire, può essere decisivo o assente: è rapido, tecnico, nell’uno contro uno può far male. Dreyer ha avuto un’esperienza in Russia, poi è tornato in patria. Ha un buon piede e dalla distanza può fare male”.

LAZIO – “La Lazio deve fare la sua partita e ovviamente Sarri conosce l’avversario che deve affrontare. Credo che la squadra biancoceleste debba giocare come meglio sa perché è sicuramente superiore al Midtjylland”.

CURRICULUM MIDTJYLLAND – “Il Midtjylland lo scorso anno ha vinto la coppa nazionale e negli ultimi 5-8 anni fa parte della top 5 in Danimarca. Inizialmente la politica societaria era di vendere i giovani più forti e aprire un nuovo ciclo, negli ultimi anni invece hanno tenuto i migliori e si sono insediati nelle parti alte della classifica”.