Lipsia-Bayer Leverkusen, l’unica vittoria alla Red Bull Arena delle Aspirine

Sfida di alta classifica in Germania tra un Lipsia che vuole rientrare in zona Champions e un Bayer Leverkusen che non vuole uscire.

28/11/2021

13:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Maja Hitij/Getty Images)

Il girone della morte nel quale il Lipsia è stato inserito in Champions League, ha portato la squadra dei Tori Rossi a venire eliminata già al primo turno, ma il successo netto contro il Brugge può valere il passaggio in Europa League. Competizione nella quale il Bayer Leverkusen ha volato nel girone iniziale garantendosi già quel primo posto che gli permetterà di passare direttamente agli ottavi di finale del torneo. La sfida ha dunque un grande fascino e dal risultato molto incerto, ma solo in un caso le Aspirine sono tornate a casa con una vittoria.

Era il 9 aprile 2018 e il pensiero verso l’imminente Mondiale era ormai ben presente nella testa dei vari giocatori. Le due squadre erano in piena lotta per la Champions, con il Lipsia avanti di un punto con l’intento di staccare definitivamente il Bayer. Furono proprio i padroni di casa a passare in vantaggio dopo poco grazie all’austriaco Marcel Sabitzer, ma il pareggio arrivò già a fine primo tempo grazie al sinistro di Kai Havertz. Nella ripresa i rossoneri partirono decisamente all’attacco e dopo pochi minuti realizzarono due reti che chiusero l’incontro, prima con Julian Brandt e poi con Panagiotis Restos. A calare il poker fu Kevin Volland a venti minuti dalla fine per un trionfale 1-4.

LEGGI ANCHE: Lipsia, rischio focolaio: altri sei positivi nel club